scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Cambio di Tariffa...

86 visualizzazioni

5 minuti

Pubblicato il 13 luglio 2020 in Humor

Tags: #avventure #diario #distanziamento #trip #vita

0

Entrò nel negozio: lo avevano da poco rifatto ed era tutto colorato e molto hi-tech.

Dietro al doppio bancone protetto dal plexiglass c’era una bella e distinta donna sui 45 anni che assisteva una cliente, ed un giovane sui 25 anni disinfettava con solerzia tutto in giro.

Proprio il giovane la vide e la avvertì: -Arrivo subito: cosa dovevi fare?-

-Cambiare tariffa: ne ho una antidiluviana con pochissimi giga e non sopravvivo più...-

-Ah...allora devi aspettare un attimo e fare con lei, perché la mia postazione ha un software diverso e non posso occuparmi di queste cose...-

-Ok: nessun problema-

E il ragazzo tornò ad immergersi nel suo trip di sanificazione.

Lei aveva davvero una tariffa antidiluviana: era la stessa di quando era ragazzina. Quei miseri 4 giga al mese non le bastavano davvero più e da parecchio tempo, ma una indomabile pigrizia le aveva impedito di andare al negozio fino a quel momento…

Ogni volta che ci passava davanti con la macchina (era sul tragitto per andare al supermercato) ci vedeva miliardi di persone in coda e, dopo il lockdown, con il distanziamento sociale la situazione era peggiorata. Oltretutto, l’ultima volta che aveva messo piede in un negozio di telefonia, era stata per accompagnare la sua migliore amica a cambiare telefono e gestore: ci erano state dalle 15 alle 18:47 e tutt’ora rimpiangeva quelle quasi 4 ore della propria vita che aveva buttato via e non avrebbe mai riavuto indietro...

Come mai si era finalmente decisa? Beh...negli ultimi giorni aveva dovuto bloccare le immagini sul browser per risparmiare dati ed una collega le si era rivolta così: -MI FAI PENA. Oltretutto paghi 9 euro al mese: ti decidi a rinnovare sta tariffa???? Non vedevo una persona bloccare le immagini sul browser da...NON HO MAI VISTO UNA PERSONA FARE UNA COSA SIMILE!!!!!-


L’addetta la chiamò: -Venga, Signorina!-

Si avvicinò al plexiglass ridendo, perché con quella frase le era venuto in mente “Il Mostro” di Benigni.

-Cosa vuoi fare?- passò al “tu”: quindi quella era una citazione voluta? Figo...

-Hum...ho una tariffa che risale ai tempi del mesozoico, e finalmente mi sono decisa a cambiarla… Pensi che ho solo 4 giga di dati al mese!!!-

-E quanto spendi?-

-Hum...non ne ho la minima idea...-

-Mi dici il tuo numero?-

-Non lo so: non l’ho mai imparato anche se ce l’ho fin da quando era una ragazzina...-

-Non sai il tuo numero e nemmeno quanto spendi: non iniziamo bene...-

-Eh eh eh, ha ragione! Ma il numero ce l’ho qua...ecco!-

Tra i contatti della rubrica il primo era lei stessa: lesse ad alta voce il proprio numero alla donna dietro il plexiglass.

L’addetta spippolò un po’ sulla tastiera e poi, fissando il monitor, mise su un’espressione stupita: -In effetti non pensavo che esistessero ancora persone con questa tariffa...oltretutto giovani come te!!! Ma come fai con 4 giga di dati al mese?-

-Uso il wifi a casa ed al lavoro, ma è comunque drammatico. Non l’avevo ancora cambiata solo per pigrizia...-

-Ok. Hai anche la linea fissa della nostra compagnia?-

-Beh...no...-

-Ti facciamo un’ottima offerta: se metti la linea fissa hai il mobile compreso nel prezzo e con giga illimitati!-

-Lo so: mia cugina infatti ha sta cosa. E’ davvero fighissimo, ma non mi interessa cambiare il gestore della linea fissa...ci troviamo bene con la fibra che abbiamo...-

-MA DI CHI E’?????????????????????- tuonò la signora distinta, in tono indagatorio e inquietante.

Lei si fece piccola piccola e mugugnò un “TIM”…

Sul viso austero della donna si materializzò un ghigno, e incalzò: -Ah, ok; MA QUANTO SPENDI AL MESE????-

-Non ne ho la minima idea...-

-NON NE HAI LA MINIMA IDEA??????????? Di nuovo???-

A lei parve che la testa della donna diventasse gigantesca, i denti si tramutassero in affilatissime zanne e dalle narici le cominciasse ad uscire vapore in quantità industriale!!!!!!!!!

Ribadì, quasi tremando: -Giuro: non lo so...-

-Come fai a non saperlo?-

-Se ne occupa il mio ragazzo...-

-Quindi non vuoi cambiare gestore per la linea fissa? Cambiamo solo tariffa al mobile?-

-Sì, la prego...-

-Però avere giga illimitati e minuti illimitati sul cellulare compresi col prezzo del fisso è una grande offerta!!!!!-

Con la coda dell’occhio guardò l’uscita e pensò che avrebbe fatto bene a lanciarsi fuori dal negozio perché era evidente che doveva tenersi i suoi squallidi 4giga a quasi 10 euro al mese: dopo millenni si decideva ad andare al negozio del suo gestore e trovava una squinternata a quel modo...chiaramente un segno del destino.

Ripensò alla collega che le aveva detto “MI FAI PENA”, lasciò perdere i propositi di fuga e rispose, sempre cercando istintivamente di apparire sottomessa, poiché in soggezione: -Beh...è una offerta davvero fantastica; ma la fibra non la pago io, va benissimo così e, anche se volessi cambiarla, non starebbe a me decidere: la casa e la fibra sono della mia ragazza!-

-Ragazza? Ma non era un ragazzo?-

-Oh...eh...beh...-

-Famiglia poliamorosa?-

-Situazione confusa...-

-Quanto, esattamente?-

-Non dovrebbe sapere quanto la situazione sia confusa, e in che modo lo sia...e in più le confesso che mi sta pesantemente mettendo in soggezione...-

-OK, limitiamoci ad aggiornare la tariffa dello smartphone-

Ok??? Davvero la signora aveva finito con quel trip???

Tirò un sospiro di sollievo: il peggio era passato. Di certo devono un po’ provarci ed insistere a farti prendere le offerte che la compagnia dice loro di promuovere (è il loro lavoro), ma poi la piantano! Si passò una mano tra i capelli: tutto sembrava tornato tranquillo…

Restò sospettosa e sul “chi vive” per qualche istante, tenendo d’occhio anche il ragazzo giovane che era in fissa con la sanificazione, ipotizzando che potesse spuntarle alle spalle e iniziare anche lui con qualche strana manfrina; ma non accadde...

In breve tempo poté cambiare la tariffa, aggiornandola ad una moderna: spendendo sempre una decina di euro al mese ma avrebbe avuto 40giga invece di 4!!!!

Uscì felice dal negozio e poté concedere nuovamente al browser di mostrare tutte le immagini, anche col traffico dati!!!! Realizzò che, da quel momento in poi, avrebbe potuto utilizzare Amazon Music Unlimited anche in auto o comunque in giro, ed una lacrima di commozione scese dall’occhio sinistro, rigandole lo zigomo ...



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×