scrivi

Una storia di Brividogiallo

Gli eroi del ventunesimo secolo

Un eroe è un normale essere umano che fa la migliore delle cose nella peggiore delle circostanze

71 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 14 febbraio 2021 in Giornalismo

0

Li chiamano eroi con i camici bianchi. I politici per primi.

Gente che, in modo impavido, dedica almeno 12 ore della loro giornata "in prima linea" (credo che questa frase non sia stata così abusata nemmeno durante la prima guerra mondiale), mettendo a rischio la loro salute, senza i dovuti presidi medici (e lo dicono pure!!!), senza misure di sicurezza.

Ma voi pensate davvero che questi medici, quando hanno ritirato la laurea in medicina, hanno pensato "Ora inizia la mia carriera da eroe", senza parlare di tutti gli infermieri, perlopiù sottopagati.

Ma quali eroi??? Sono professionisti, medici e paramedici, che avrebbero voluto svolgere il loro lavoro in maniera NORMALE, curare i pazienti con il cervello che non va in tilt perché non si sa dove iniziare a mettere le mani.

Eroi lo sono diventati loro malgrado, perché l'allarme è stato dato con imperdonabile ritardo sia da parte della Cina, sia da quella italiana.

Ed ora hanno il coraggio di chiamarli eroi? Forse, carne da macello sarebbe più appropriato.

Il rischio, lo sfinimento, le vite interrotte, davvero si ripagano definendoli eroi?

Ci fossero stati meno tagli alla Sanità, oggi non sarebbero eroi ma forse tra qualche tempo, avremmo avuto meno casi di sindrome da shock post traumatico come temo ce ne saranno, perché è una vera e propria battaglia quella che stanno combattendo, non in Vietnam ma in ospedali che, in alcuni casi, definirli tali, è offendere nosocomi tipo Spallanzani. Gli ospedali veri e di tutto rispetto.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×