scrivi

Una storia di Ametista

I sogni son desideri: Un colpo forte e deciso

188 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 19 dicembre 2018 in Storie d’amore

Tags: #amore #lei #ricordo #risata #sentimenti

0

Mi era da sempre piaciuta la sua risata.
Avete presente quelle risate lievi, dolci ?
Quelle risate che sanno di femminile.
Arrivano piano piano, di nascosto.
Nessuno le osserva a primo impatto.
Poi.. lentamente, si fanno sentire.
Come quelle persone che entrano silenziosamente nella tua vita per poi migliorarla.
Ce le avete presente ?
Beh, dimenticatele.
Lei era tutto, fuorché questo.
Le sue risate erano delle bombe atomiche.
Esplosioni a ciel sereno.
Pura felicità.
Non era assolutamente una che si faceva scrupoli di bellezza, di contesto, di società...
Lei era così, e le piaceva esserlo.
La sua femminilità era proprio questo.
Altro che sorrisi lievi, coprirsi la bocca in un gesto di cortesia.
Risate a squarciagola.
Improvvise.
Vere.
Dico sul serio, era una boccata d'aria fresca dopo anni di reclusione.
Era pura follia.
Era la mia salvezza.
Ma io, chiaramente, non sono stato la sua.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×