scrivi

Una storia di Nikolay

Le 10 regole per ammacchiarti influencer

Tutorial di base su come arricchirsi senza faticare

330 visualizzazioni

6 minuti

Pubblicato il 20 novembre 2018 in Humor

Tags: #10 #influencer #regole #tutorial #web

0

Dopo che appesero Benito a Piazzale Loreto, qualcuno ipotizzò che certe cose dalle nostre parti potessero non accadere più.

Così evidentemente non è stato, e senza nemmeno sforzarci troppo, basta dare un'occhiata più attenta a ciò che ci troviamo intorno (non farti condizionare assai dalla foto di copertina, quella è solo per bellezza).

Inutile negarlo: ognuno di noi, anche il più inetto, ha sognato talvolta ad occhi aperti di lasciare il segno in questo mondo. Un'idea che, purtroppo, è difficilmente applicabile alla realtà di tutti i giorni.

Perché il 99% di quelli che lo hanno pensato, si sono dovuti fermare dinanzi ad un'apparente convinzione di incapacità. Il fatto è che, se si è giunti a tale conclusione, è perché probabilmente si è troppo intelligenti per poter ambire a tale ruolo.

O più paradossalmente, lo si è troppo poco da non rendersi conto di poter sfruttare la ghiotta occasione di arricchirsi, in questo terzo millennio, senza alzare un dito.

Insomma, parliamo della figura lavorativa (un parolone!) figlia del web 3.0: l'influencer.

Non è importante la tipologia: moda, giornalismo, cibo, arte. Va bene tutto.

L'unica convinzione su cui bisogna far presa è quella che lì fuori c'è una certa percentuale di popolazione pronta a cadere nella trappola di una contenutistica arricchita di sola retorica e belle parole, ma in verità assolutamente vuota.

Fai attenzione: non devi convincere l'avvocato, il medico o te stesso che ciò che stai per fare può avere un valore effettivo, da lasciare ai posteri.

In sostanza, quel che ti si chiede, è soltanto di fottere la massa.

Ovviamente, non puoi pensare che fottere la massa sia così scontato: solo la massa potrebbe pensarlo, e tu non ne fai parte. Per dirla alla buona, tu non sei un fenomeno, ma nemmeno un fesso: stai giusto in mezzo alle due cose, e questo è quanto basta. Ora entrano in gioco pazienza e furbizia (o per meglio dire, volendo utilizzare un termine spesso in voga geograficamente da sotto il Tevere a scendere, la cazzimma, una variante della furbizia, da intendersi come ancora più scaltra della stessa).

Una volta memorizzata ed archiviata questa considerazione di te, puoi proseguire. Di seguito troverai le 10 regole per campare da influencer.


1. - Regala speranze pure quando non esistono veramente

Ci sta gente che ancora crede alla religione dopo due millenni e passa, mo' vuoi vedere che gli ingranaggi del meccanismo di finzione devono bloccarsi proprio adesso che li metti tu in atto? L'uomo tanto è incapace di darsi risposte, ed il più delle volte manco si sforza davvero per trovarle. E sempre ringrazierà colui che risolverà i misteri del mondo al posto suo. Insomma, tu dagli una speranza di cambiamento e lui vedrà oro nelle tue parole.


2. - Perdi appositamente il filo se la discussione diventa troppo seria

Malauguratamente, ti capiterà di confrontarti pure con qualcuno un poco più spigliato che si ritrova un tuo contenuto, per caso, sulla propria home. Non ti sforzare troppo di metterla sull'intelligenza: cambia tema, scappa via con una scusa. Se riesci, portala a livello della chiacchiera da bar. Con un po' di fortuna saranno i tuoi stessi adepti ad intervenire in prima persona ed a fare sembrare la considerazione dell'hater una mosca bianca. Un poco come accade in politica, mettiamola così.


3. - Proponi errori volontari di sintassi/battitura

Nel produrre un contenuto scritto, non ti preoccupare di lasciare sparsa qua e là qualche imprecisione. Anzi, mettila in atto di proposito se proprio vuoi far colpo. Un pizzico di ignoranza può portare ad un doppio beneficio: far sentire "a casa" i tuoi seguaci abituali; portare i tuoi nemici sul campo della polemica che può dar meno fastidio ai tuoi piani di conquista: quella grammaticale.


4. - Dimostra umiltà dopo 'na figura di niente

Non ti credere invincibile. Sbaglierai pure tu, immaginando di non poterne uscire bene. Ed invece no: farti vedere umile nonostante la sconfitta, paradossalmente migliorerà ancor di più del solito la tua immagine agli occhi dei tuoi discepoli. Spiegati, argomenta, sempre senza dir nulla di concreto, sia chiaro. Credi sempre in te stesso, e nella pochezza altrui, poiché niente è perduto (per chiarimenti ulteriori, vedi percorso politico di Silvio Berlusconi).


5. - Fai lo spaccone e sembrerai vincente

Un po' in contrasto con la precedente, ma tanto il popolo tiene l'Alzhaimer: dimentica presto le tue stronzate. Il fatto di essere sopra le righe darà un'idea di sicurezza tale ai tuoi seguaci che loro si affideranno totalmente a te, e la tua parola diventerà legge (altro esempio: vedi Mario Balotelli che a 28 anni è ancora un futuro campione della nostra Nazionale di calcio).


6. - Risalta solo i tuoi difetti meno importanti

La gente deve autoconvincersi erroneamente che sei come loro. Ti devi mettere sullo stesso piano di quelli che dovranno portarti in trionfo. Umanizzati, rendi noto il "dietro le quinte" delle tue brutte abitudini, e vedi che tutti ti diranno ancor di più che sei il migliore! Ovviamente senza esagerare: fai capire che "nessuno è perfetto", però senza smuovere mai il tuo status di carisma assoluto.


7. - Inventa problemi/dubbi quando questi non esistono

Insinua, insisti, crea sospetti insospettabili. Un qualcosa di campato in aria da un comune mortale muore là, magari con una risata degli altri. Ma la stessa considerazione portata avanti da te, assume un valore totalmente diverso. Le prove di ciò che dici non serviranno, tanto nessuno le chiederà. Arrivato a questo punto, risolvi il problema che in realtà non è mai esistito: i tuoi discepoli aumenteranno vertiginosamente, e la scalata del successo ti sembrerà un po' meno ripida.


8. - Sfrutta i discorsi per muovere i sentimenti, NON le idee

Mai pensare ai fatti concreti: un errore madornale! Pensa facendo riferimento alle idee, ma con il solo scopo di far presa nel cuore altrui. D'altronde, mica devi cambiare il mondo, ma solo far credere a tutti di poterlo cambiare. Cosa che non succederà mai, ci mancherebbe. Stai attento a ciò che accade, rimani sempre sul pezzo: strumentalizzare determinati fatti, se visti nell'ottica popolare, non farà altro che estendere il tuo raggio d'azione. Ti basterà pensarla come la gente, e far sì che la gente la pensi come te, e il gioco è fatto. Mica ti sei perso nel bel mezzo della spiegazione?


9. - Ricordati che sei un influencer, NON un leader

Una differenza che potrebbe sfuggirti facilmente, ma si tratta di due mondi diversi. Fare l'influencer da casa, al pc, è una cosa. Scendere in piazza, tutt'altro. Non fa parte del tuo temperamento, perciò non rischiare di perdere credibilità. Dopotutto, ricordati sempre che se puoi ricoprire tale ruolo, è solo perché più del 50% di quelli con cui comunichi ha un cervello con due soli neuroni che si divertono all'autoscontro.


10. - Stai attento ai dettagli

In realtà le regole sono nove, una decima non è mai esistita. Ma vuoi mettere un titolo con "le nove regole per...", non avrebbe mai fatto presa! Il 10 invece, lo diceva pure Pitagora, è il numero perfetto, fa colpo. Questo per dirti che spesso i particolari, all'apparenza insignificanti, possono fare la differenza. E sarà propria l'applicazione assidua sulle piccole cose che deciderà le sorti del tuo successo.


Allora, sei pronto per conquistare il mondo? Non avere paura, forse ti sottovaluti.

In un'epoca impregnata di anime che vagano dentro il Purgatorio delle concezioni politiche, economiche, scientifiche e sociali, la tua venuta apparirà come una scalata sicura fino alle porte del Paradiso.

Insomma, cosa aspetti? Potresti essere il nuovo Salvatore! (anche se ti chiami Alfonso, sciolto).

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×