scrivi

Una storia di LuigiMaiello

Una storia semplice senza grandi pretese, come questa serata

Questa sera mi ritrovo a scrivere,

ma avrei voluto leggere, anzi, ci ho provato pure, ma dopo poche pagine ho richiuso il libro. Ancor prima, in realtà, ho provato a guardare un film, ma, dopo qualche battuta ho capito che quel racconto non mi interessava. Così, nei confronti dello schermo prima, e del libro poi, ho avvertito una certa insofferenza: era una di quelle classiche situazioni in cui non sai bene cosa vuoi per cui non ti va bene niente.

A me però è andata bene, perché c’è stata quasi subito una presa di coscienza e mi sono reso conto che forse il problema poteva essere risolto in altro modo: semplicemente mi sono accorto che io non volevo leggere o guardare le storie d’altri, bensì raccontare qualcosa di mio: era quello che mi mancava, e così ho iniziato a scrivere senza avere un progetto di partenza, anzi, anche ora sto scrivendo quasi di getto e la cosa più strana è che non so a cosa mi porterà questa avventura di scrittura. Finora ho deciso solo il titolo:

“Una storia semplice, senza grandi pretese, come questa serata”.

Registrati o effettua l'accesso per leggere o continuare questa storia

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×