scrivi

Una storia di ClaudiaNeri

L'infinito senza farci caso - Poesie d'amore

La mia non-recensione a Franco Arminio ma in realtà alla poesia

372 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 15 gennaio 2020 in Recensioni

Tags: #amore #infinito #poesia #recensione #scrittore

0

Fare una recensione a un poeta è sempre complesso. A mio parere è addirittura impossibile e inutile. Fortunatamente io non faccio recensioni, ma scrivo per ricordare.

Per spiegare la complessità di recensire dei versi poetici possiamo usare una metafora:

Se i romanzi costruiscono storie eterne nel tempo, la poesia costruisce eternità negli attimi di una singola pagina e, pertanto, non potendo dalla nostra interpretazione, è sempre più personale di qualunque lunga storia.


Franco Arminio è diventato famoso (anche) coi social, li sfrutta ma non li venera. Venera invece la paesologia, l’amore e il rispetto per i luoghi la cui storia e cultura è tanto preziosa quanto pericolosamente in bilico di memorie. Mi sento di definirlo un uomo d’altri tempi in equilibrio con la modernità. Dopotutto, la poesia anche richiede una sensibilità e uno sforzo che non possiamo fare se non sappiamo sentire un po’ più in là, un po’ più indietro e un po’ più nell’altro.


La poesia produce perplessità, sospensione, non azione contro qualcuno.


La poesia è una lotta ma non è una violenza. È un’idea che, un po’ nell’ombra, silenziosa, fa le cose sue ancelle e gli uomini suoi soldati. Perché? Perché la poesia non sono i versi, ma qualunque momento che abbia significato, realizzato nel tempo ma cristallizzato per sempre dai nostri sensi o senza di essi, con la lingua complice o inesprimibile con essa.


La possibilità di sopravvivenza della poesia sta nel farla, nel testimoniarla con il proprio corpo per quel singolo individuo che da qualche parte legge quelle parole e si emoziona, si commuove, si entusiasma. Già solo per questo vale la pena scrivere.

Franco Arminio
Franco Arminio

Lo scrittore scrive per pochi. I lettori sono pochi, pochissimi, rari, e hanno gusti diversi. Nessuno sarà mai letto da tutti. Ma qui l’arte porta la sua buona novella. Noi non dobbiamo solo vivere in ciò che scriviamo, noi siamo quello che scriviamo e ce lo portiamo addosso ad ogni passo, in ogni gesto. Io non divento scrittrice quando tu mi leggi, io lo sono in qualunque momento e incarno poesia in qualsiasi momento, perché l’essere poeta è un concetto, non un mestiere, è un modo di fare perché lo si è e non se ne può fare a meno.

Poi, a dir la verità, come popolo siamo molto emotivi; la poesia è una disciplina molto orientata all’emozione e quindi crea un margine di fede ed è utile.

Mi piace pensare alla poesia come a (oltre che a tutte le altre cose) una missione di bellezza e di delicatezza in un mondo dove tutti diventano facilmente bruti.

I poeti, gli artisti e gli scrittori si possono incaricare della missione di usarsi come strumenti di divulgazione di pensieri che vanno oltre la realtà della mente di chi non sa amare.

Poesia è amare. È un gesto d’amore in senso largo, comprensivo dell’odio e di tutte le sue forme.
Arminio fa una poesia semplice, talvolta banale, ma pertanto sincera, pura, svincolata. Sono versi che fa sempre piacere leggere aprendo il libro in una pagina a caso. Sarà poi la nostra mente a collegare quei pochi versi alle emozioni e alle esperienze che stiamo vivendo e a far nascere la commozione.


Ecco quelle che, ora, stanno seguendo me.


Quando ti avvicinavi al piacere io mi avvicinavo alla morte. L’amore e la morte Sono luoghi di raduno, accampamenti d’emergenza per gli sfollati della vita ordinaria.
[…] La cosa importante è tenere larga la vita

e tenere largo l’amore.

Incontrarsi per non restare

nel punto in cui siamo, ma per muoversi,

per guardare il fondo

e per guardare in alto.

Claudia Neri


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×