scrivi

Una storia di Donasol

Prima volta

di me

111 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 10 ottobre 2019 in Spiritualità

Tags: #viaggioanimainconcioangelistorie

0

Commenè
Commenè

Rivedeva ogni giorno le stesse cose, la stessa luce, lo stesso odore, espanso, denso , privo di significato appariva il mondo, ripetitivo, una maglietta stretta, la stessa da anni. Non se ne faceva una ragione del perché tutto si ripetesse incessantemente. Il suo io urlava da anni che avrebbe voluto cambiare tutto, correre lontano, su strade diverse, ma c'era lei, presente, corposa, pesante e allo stesso tempo sottile. Lei che la incatenava da sempre. Quella voce penetrante nella mente, quella voce diversa dalla sua, la voce di tutte le persone che facevano parte del suo spazio. Era una voce globale.
Ok, una bici, il senso di libertà, le ruote che corrono sull'asfalto, mai fare la stessa strada. Imparare a esistere, a volare senza paura, oltre quelle voci, oltre tutto, oltre.


By me


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×