scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Analfabetismo Funzionale

Brevissima riflessione dovuta ad un cartello fatto a mano

150 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 26 giugno 2020 in Humor

Tags: #diario #populismo #riflessioni #sovranismo #vita

0

E niente...ho letto sto cartello attaccato sulla porta di un bagno pubblico. Ho riso. Ho riso lì per lì; ma poi ho trovato la cosa meno divertente via via che passavano i secondi.

Pure io, pur avendo la passione dello scrivere fin dalle elementari, non ho mai studiato la grammatica italiana (una vocina nella testa mi faceva notare che riuscivo comunque già a scrivere in modo comprensibile e non aveva senso farlo: potevo arrangiarmi), ignoro totalmente ogni tipo di regola morfologica e di sintassi e vado ad istinto sia nello scrivere che nel parlare; ma ritengo di poter perlomeno passare da persona non analfabeta!

Chi scrive “i bagni sono APERTE” è un analfabeta funzionale, Porco Tensing!!!!!

C’è la possibilità che chi lo ha scritto non sia italiano/a di nascita e soprattutto non abbia fatto le scuole nella Penisola e lo spero vivamente ma, anche in quel caso, visto che devi scrivere un cartello rivolto al pubblico (in una delle zone più frequentate della città e dell’intera Regione, oltretutto), usa un istante il traduttore di Google, cazzo!!!!!!

Le cose falle per bene!!!! Chiunque ormai, nel morente Belpaese, possiede uno smartphone!

Ma se chi ha scritto quel piccolo capolavoro di analfabetismo funzionale ha studiato in Italia...beh...brividi.

Personalmente ho letto il cartello, ho riso e poi non ho manco ipotizzato la cosa che l’autore/autrice magari non ha studiato in Italia e non è di madrelingua italiana: mi è venuto in mente Salvini.

Dice: -C’hai la fissa!!!!-. No...c’ho il terrore: son cose diverse.

In realtà non mi è venuto in mente Salvini, ma una gigantesca scritta in font “littoriano”, con le “U” identiche alle “V”: “BENVENUTI A SALVINILANDIA”.

Ho immaginato Salvini e la Meloni che tenevano un comizio al Circo Massimo, con una folla oceanica e festante. Lui prometteva “pannelli a metano” per rendere energeticamente autarchica ogni abitazione della Penisola e lei “pap test per individuare il cancro al seno” per tutte le donne italiche…

P.S.

Per chi non lo sapesse, Salvini e la Meloni hanno davvero tirato fuori i pannelli a metano e il pap test per individuare il cancro al seno, tra le tante minchiate che hanno detto.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×