scrivi

Una storia di OrnellaStocco

Questa storia è presente nel magazine Storie di Donne

Verso la luce

207 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 06 febbraio 2019 in Poesia

0

A volte capita di cadere. E' successo tante volte.
Oh sì, tante volte.
Non le ricordo più tutte quelle volte che sono caduta.
Ricordo il dolore che tentava di annientarmi. Ricordo la sofferenza che mi spingeva sempre più giù.
Ed è in quel momento, in quell'esatto momento, che una forza nasce dentro me.
E mi sono chiesta tante volte, oh sì, tante volte, da dove arrivasse questa forza. Una mano che improvvisamente si tende verso di me e mi riporta su.
Verso la luce.
Due braccia forti che mi prendono e mi alzano da terra.
E io non ho mai capito di chi sia quella mano e quelle forti braccia.

A volte mi capita di incontrare occhi tristi e bocche affamate.

E non mi importa a quale religione appartengono quegli occhi. Non mi importa il colore della pelle e non mi importa se non sanno esprimersi perché parlano un'altra lingua.
Una piccola mano è una piccola mano anche se sporca o nera e non può essere diversa da altre piccole mani.

Uno sguardo più dire più di mille parole. E non serve chiedere. Non serve sapere.
E allora la mia mano diventa quella mano. E quelle forti braccia diventano le mie braccia.

Ecco, prendi, questo è quello che ho in casa, entra, riposati e poi riprendi il cammino.

E non serve avere la dispensa piena.
Bisogna avere pieno il cuore.

Sono sicura che quando cadrò ancora, oh sì, succederà ancora, ci sarà sempre una mano a tirarmi su e forti braccia a raccogliermi.

Adesso lo so da dove arriva quella forza che nasce dentro di me quando una lacrima scivola sul mio viso e il sole si nasconde dietro la nuvola nera.



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×