scrivi

Una storia di angelaaniello

La castagna birichina

871 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 22 ottobre 2018 in Poesia

2

La castagna Giuseppina

è davvero birichina,

non vuol essere mangiata,

corre sempre preoccupata.

Si nasconde tra le foglie

e, se uno la raccoglie,

"Pungi, pungi!" urla al riccio

e combina un gran pasticcio.

Il suo ordine è eseguito,

piange tanto chi ha subito

e il bambino sofferente

si allontana lestamente.

Alla fine resta sola

smorza pure la parola,

pensa tanto alle sue amiche

che non son scansafatiche.

Soffia e infuria la bufera,

Giuseppina adesso è nera,

trema ansiosa per il gelo

tutto intorno è uno sfacelo.

Chiude gli occhi, gonfia il petto

mette fuori il fazzoletto,

lacrimante e sconsolata

s'addormenta tormentata.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×