scrivi

Una storia di Zayferry

Noi contro il mondo

I limiti del singolo

96 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 17 marzo 2020 in Altro

Tags: #heart #limits #mind #one #world

0

Vi siete mai chiesti perché le domande più complesse e contorte vi venissero in mente solo dopo la scuola, quando eravate da soli davanti al foglio bianco in attesa di comprendere quanto ci fosse scritto sui libri e sui vostri appunti?


Perché non abbiamo risposto in un altro modo a quella discussione del 2016?


Come mai quando il nostro capo ci ha chiesto quale fosse il nostro desiderio più grande in fase di colloquio abbiamo risposto "La pace nel mondo" e non la verità?


Sono sicura che almeno una delle 3 vi sia capitata o anche tutte e 3.


La risposta è molto semplice e forse anche un po' banale ma è vera: la nostra mente va in pappa quando siamo con altre persone.


Certo, deve essere per forza questa la spiegazione, ci deve essere qualche neurone particolarmente timido che inibisce anche gli altri e che quindi in pubblico non ci fa essere come dovremmo e soprattutto come siamo!


Questa è l'unica opzione perché se no ditemi voi il motivo per cui alla domanda cosa vuoi fare da grande io abbia sempre risposto "Voglio essere felice"? No, è falso , o meglio sì è vero che voglio essere felice ma prima di tutto voglio essere una donna di successo, con un bel lavoro, una bella famiglia e una bella casa, la felicità diventa quindi la conseguenza di tutto questo, il premio finale , il frutto degli sforzi e dei sacrifici di una vita, ma non l'ho mai detto perché forse sembra materialistico agli occhi degli altri, sembra cinico e privo di sentimento .

Se dici che vuoi essere felice la gente ti guarderà con occhi sognanti, come se pensasse che sei una persona con sani principi, ricca di emozioni e con un cuore che prevarica sul cervello, sembri più umana, più dolce e gentile ma la verità è che nessuno dice la verità.


Se tutti dicessimo quello che pensiamo davvero con la massima sincerità saremmo esseri solitari e lo sappiamo bene , forse per questo a volte inconsciamente ci tratteniamo e diciamo A al posto di B , o ceci per fave che dir si voglia.


Si tratterà di una forma di autodifesa della nostra mente che vuole proteggerci dall'isolamento? Chi lo sa, i misteri della mente umana !


Fatto sta che io in terza media avrei voluto chiedere al professore perché ci spiegasse gli esercizi più facili alla lavagna e poi ci assegnasse quelli in aramaico antico per casa e vi dico di più, a quella discussione del 2016 avrei voluto dire che avevo ragione io perché stavo dicendo la verità e non stavo mentendo come invece chi mi urlava contro stava facendo!


E infine al mio capo avrei voluto dire che la pace nel mondo la lascio alle Miss e che io mi occupo di come diventare ricca e famosa.




Z.Ferrara




Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×