scrivi

Una storia di OrnellaStocco

Nero come non lo so

308 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 16 novembre 2018 in Spiritualità

0



Nero, un colore che amo, come il bianco.
Due estremi, due metà che non si rispettano che unite non formano nulla di definito.
Di omogeneo.
Il mio cassetto della biancheria ne è un credibile quanto superficiale esempio.
Perfettamente diviso a metà
La parte nera. La parte bianca.
A guardare questo cassetto i dubbi si nascondono
dietro a slip bianchi, a reggiseni neri.
A volte, cioè spesso, mi sento come il cassetto della biancheria: spaccata in due
La pare bianca. La parte nera.
Il bene. Il male.
Il giorno. La notte

Due metà che si sopportano e cercano di comprendersi.
Nero di certe notti fottute.
Nero il tunnel che mi ha inghiottito.
Nero l'abisso dentro al quale mi sono ritrovata.
Nero il tuo sguardo profondo

Lo amo questo colore.
Lo indosso. Mi seduce.
Nero il mio primo abito da sera
Nere le mie scarpette in vernice

Lo sento dentro di me come l'onda nera
Non lo temo. Non più
Ho vinto le paure.
Del buio. Della notte.
Della morte.
Tutto questo mi ha sfiorato. Un giorno.
Quasi un abbraccio.
Nero come un cielo senza stelle
Nero il pensiero più torbido
Nero come non lo so

Un bambino " viene alla luce" piange disperato vuole tornare indietro
nella stanza buia che per nove mesi lo ha accolto
proteggendolo nel tenebroso abbraccio.
Del buio non possiamo avere paura
Sarebbe contro natura
Lì dove nessun colore taglia le tenebre
Ci torneremo. Un giorno. Nella bianca luce.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×