scrivi

Una storia di Salvatorecamposano

Questa storia è presente nel magazine storia d'horror di s.camposano

L'uomo mascherato

395 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 06 novembre 2018 in Horror

0

Un ragazzo era solito guardare la TV con la sorella .Un giorno rimasero a guardare la TV fino a notte fonda, fuori era buio pesto, c'era la nebbia e per le strade non c'era nessun rumore.

Ad un certo punto, verso le 4 di notte, la TV si spense e fuori si sentirono delle urla, i ragazzini uscirono fuori e videro un uomo mascherato avvolto dalla nebbia

All'improvviso l'uomo scomparse nella nebbia urlando, i ragazzi ingenuamente seguirono le urla. In seguito si trovarono in un bosco faceva buio fitto, e si sentivano delle urla

L'uomo con la maschera invita i ragazzini ad andare con lui canticchiando e li promette che li porterà in un posto migliore e poi si mise a ridere a squarcia gola.

I ragazzi non accettarono e se ne scapparono ,mentre che se ne scapparono la ragazza cadde, suo fratello la aiutò ad alzarsi, l'uomo mascherato si avvicinava sempre più a loro

l'uomo si teletrasportò davanti a loro, quando li stava per afferrare si ritrovarono nel proprio letto sudati e si chiesero che quello che avevano visto fosse reale.

Il giorno dopo i due fratelli guardavano di nuovo la TV a notte fonda. Ad un certo punto si spense la TV e si sentirono delle urla e una voce rauca che canticchiava e invitava i due fratelli ad andare con lui, era quella, quella identica voce di quell'uomo della sera prima. I due fratelli corsero subito a dormire, e traumatizzati da quelle sere non restarono più a guardare la TV fino a notte fonda.

Qualche anno dopo lo raccontarono agli amici, non ci credevano, ma i due fratelli sapevano cosa avevano visto, così inizio un battibecco tra loro. Ad un certo punto uno degli amici propone di andare in quel bosco, per avere ragione i due e gli amici andarono nel bosco li trovarono solo una casa abbastanza grande, all'interno era ricoperta interamente di ritratti molto realistici, quasi sembrava li fissassero, ormai era tardi e i ragazzi decisero di passare la notte là. La mattina seguente si svegliarono e notarono che quei "quadri" erano solo finestre….

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×