scrivi

Una storia di Albert5454

Questa storia è presente nel magazine Pillole di pensieri.

A Te, amica fragile.

Non farci caso, a questa sera strana.

261 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 19 dicembre 2018 in Storie d’amore

Tags: #amore #attesa #sera #Te #vuoto

0

Sera lunga, vuota, con l’anima un po` cupa. Sera di parole carenti, di gesti lenti, di persone inutili ed oramai perse accanto. Sera in attenta attesa persa a cercare un pensiero, una parola, che forse troverà la strada giusta per giungere. Sera di dubbi per un gesto, una per una frase che invece non ne avrà, di voglia di arrivare. Sera di stelle placide e fredde in cielo e Tu a chiederti, la mia, di stella, lassù quale sarà.


Sera stanca, vuota. Stranamente rassegnata da essere serena. Sera in cui trionfa ovunque il suono del silenzio. Tempo scuro che scorre, andando verso la nuova luce di domani. Sera di chi continua a credere di aver a fianco un Dio, ma che Dio non é. Sera di un lontano, che lontano non sarà, se anche il solo un pensiero distante avrai.


Sera in cui raccogli il senso della rinascita, perché sai che sta a Te, solo a Te, provare una strada nuova. Sera che invii parole che sanno far star bene. Quella sera in cui, vorresti chiudere l’ armadio della tua vita, ogni tanto, per aprire un cassetto solo tuo. Sera dolce di attesa, per quanto il tempo ti riserverà.


E Tu… e tu sai, che ad ogni battito l` orologio, sembrerà guardarti, spronarti, spingerti verso domani. E so quante volte avresti voluto dire:” Se non ci fossi tu...” poi, non lo hai detto mai. Ciao amica mia. Albert.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×