scrivi

Una storia di Albert5454

Questa storia è presente nel magazine Pillole di pensieri.

Occupati di loro.

Ricordiamocene...

347 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 17 giugno 2019 in Altro

Tags: #cuore #donne #loro #parole #vita

0

Involontario. Si è uno di quei gesti, una di quelle reazioni che neppur tu sai spiegare a te stesso.Cosi tendo l’ orecchio verso queste due donne qui, ferme e in piedi sulla piazza. Di primo acchito mi sembrano madre e figlia. La più anziana è una donna piccola ,dai vestiti semplici neri ma puliti. Una donna che dall’aspetto sembra includere in sè origini e culture lontane.Cultura in cui il mediterraneo dettava i ritmi e l’ incedere della vita. Ha un aspetto ed una indole che esprimono una dolcezza innata e da tempo messa alla prova dalla vita. L’altra donna con una trentina di anni in meno, raccoglie in se invece tutta la modernità di questi nostri tempi.I capelli sono raccolti dietro la nuca è bella allo sguardo così curata in ogni dettaglio. La osservo e noto che comunque nella sua perfezione emana un nervosismo di fondo.


L’ insoddisfazione insita in lei e la si percepisce sia nell’osservarla, sia nel suo tono di voce quasi acidulo. Tono acuto, stridulo, che non si addice a quanto la sua bellezza vorrebbe far trasparire.

Discutono vivacemente. Di tanto in tanto allentano il volume perché forse si rendono conto, di non essere in solitudine. Al mio tavolino le parole giungo in modo incostante. Non riesco a dare un senso logico all’argomento che le accalora. Una frase dalla persona più anziana mi giunge notida. La esprime mentre si allontana passandomi vicino.“Occupati di loro.”


Resto sorpreso. Quanta saggezza in quelle tre parole e quanto sanno essere pesanti con ciò che racchiudono in loro. Si allontanano e proseguono in direzione opposta. Osservandole noto che Il nervosismo della donna giovane sembra aver avuto un picco incrementale. Anche la più anziana si avvia con passo lento. La vedo calma, certa di aver fornito ancora il suo senso di pace, il senso più vero di cosa è la vita alla figlia.


Non la conosco ma la ammiro e mi ci perdo ad osservarla mentre a fatica, incede con la sua borsa della spesa.Ritorno su quelle tre parole e cerco di attribuir loro un senso. Un senso che sarebbe bello veder applicato da ogni singola persona.

Penso a come anche nelle circostanze quotidiane, ritrovarlo, vederlo sentirlo quel pensiero esposto in sole tre parole. Una certezza entra in me, la certezza che applicarlo renderebbe tutto un po’ migliore.

Quando nasciamo sono altre le mani che per prime ci gettano verso la vita occupandosi di noi. Quando il cielo ci chiama saranno altre le mani che di noi si occuperanno. Nel frattempo fra questi due eventi imponderabili quanto tempo, quante annate, quanti giorni avresti per dire a te stesso: “Occupati di loro”.


Loro possono essere coloro che dividono con te il contesto famigliare.

Sono i figli che vedi crescere nel tempo. Sono gli amici, quelli veri i più importanti. Sono le cose in cui credi, sono le persone che ti seguono. Persone che a volte ti aiutano, a volte ti ospitano. Persone che un briciolo del loro tempo te lo sanno sempre offrire.E poi vi sono le sensazioni dell’anima, i pensieri positivi. Vi è quanto trovi in natura, un paio di animali che incroci ed accarezzi.Loro, sono le idee ed i sentimenti di uomini e donne. Occupati di loro. Quanta saggezza nella voce di quella donna che sembrava una sintesi di migliaia di parole:

"Occupati di chi ti sta accanto”. Lo so... il tempo tuo, mio, nostro non è infinito. Una certezza allora si rafforza in me ancor più.

Il perdere qualche attimo ad “ occuparti di loro” saprà rendere migliore tutto il restante tempo di cui disponi. Ringrazio il caso e la donna che le ha pronunciate queste semplici parole. Ringrazio la sua saggezza carica di umiltà. Il suo pensiero, vale per noi tutti. Albert.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×