scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Di ritorno, per fortuna!!!!!

16 visualizzazioni

4 minuti

Pubblicato il 05 ottobre 2020 in Altro

Tags: #diario #pensieri #problemi #profilo #vita

0

Qualche giorno fa appoggio il mio sedere sulla comoda poltrona, mi sistemo davanti alla scrivania, apro il mio fedele ed adorato laptop, provo ad accedere ad Intertwine...E NIENTE. Non ci faccio nemmeno caso: ho già aperto un milione e mezzo di programmi e finestre, e sto finendo di sistemare il post che ho intenzione di pubblicare…

Finito di sistemare provo di nuovo ad accedere, ma non c’è verso: la pagina del sito scompare e se ne apre una di Facebook, con il criptico messaggio “App non configurata: Questa app è ancora in modalità di sviluppo e non devi accedervi. Passa ad un utente test registrato o chiedi le autorizzazioni ad un amministratore dell’app”.

-Eh??????- faccio

-Che cazzo significa????- fa la vocetta nella testa

-A me lo chiedi???? Io non è ho idea!!!!!-

Il fatto è che, da quando uso Intertwine (Novembre 2019), ho sempre usato l’accesso via Facebook… Curiosamente ho usato pochissime volte quel comodo trip, soprattutto per app o siti che uso spesso e ai quali “tengo”; ma stranamente l’ho fatto per il posto dove pubblico le minchiate che scrivo…

L’istinto mi aveva più volte suggerito di piantarla di usare Facebook, e così aveva fatto pure la vocetta; ma per pigrizia o chissà che altro non avevo mai effettuato una registrazione tradizionale…

Mi dico che magari è un errore temporaneo e che non devo entrare in ansia e, visto che devo uscire, lascio perdere.

Al mattino dopo, mentre faccio colazione, provo a riaccedere ma buena.

Di ritorno dal lavoro provo ad utilizzare tutti i browsers esistenti in questo universo (ed anche un paio che vanno alla grande in universi paralleli), ipotizzando che magari l'angosciante errore che mi impedisce di accedere al profilo sia dovuto all’ultimo aggiornamento di Firefox; ma non cambia nulla e inizio a preoccuparmi seriamente.

Invio una mail ad Intertwine, con la vocetta che mi percula: -E’ un sito gestito tutto in automatico: saranno tutti bot e fisicamente non ci sarà nessuno a cagarlo… Non ti risponderanno mai- .

Provo ad accedere usando i dati di Facebook perché mi dico “Se puoi accedere con Facebook basterà digitare i dati di accesso del social direttamente nelle caselle “mail” e “password”, no?-

BUENA

BUENA

BUUUUEEEENAAAA

Lo spiacevole pensiero che non potrò più accedere al mio profilo inizia a farsi strada nei meandri desolati della mia scatola cranica.


Quasi un anno che pubblico racconti e pensieri…

Ci sono post che hanno quasi 2.000 visualizzazioni, e per me equivalgono a milioni!

Ci sono post che magari hanno solo poche decine di letture, ma qualcuno mi ha detto che gli son piaciuti…

C’è qualcuno che mi segue, qualcuno a cui piace ciò che scrivo…

Praticamente sono sempre in classifica e qualche volta pure sul podio...

Sono soddisfazioni piccole, ma allo stesso tempo gigantesche: il pensiero di dover creare un nuovo profilo e che quindi il lavoro di un intero anno sia andato a puttane intacca ogni atomo da cui è composto il mio corpo.

Passo alcuni giorni senza scrivere, facendomela prendere malissimo anche se, ovviamente, all’esterno non trapela nulla.

Inizio a ipotizzare di lasciar completamente perdere la pubblicazione di roba mia on line e l’esternazione di pensieri o il racconto di minchiate quotidiane, per dedicarmi a terminare il libro che ho iniziato a scrivere nel paleolitico e che è fermo dai tempi della Rivoluzione Industriale…

Oggi, con la tranquillità e la pace regalatemi dalla rassegnazione, invio una nuova (e disperata) richiesta di aiuto allo “staff”, ma utilizzando la mail a cui è collegato Facebook (una mail che non uso dai tempi dello sbarco sulla Luna).

Noto che ci sono miliardi di notifiche di Intertwine in quella mail ed ho come una illuminazione alla “Dottor House”: avendo sempre usato l’accesso tramite Facebook non ho mai provato ad utilizzare il tastino “ho dimenticato la mia password”, dando per scontato che non fosse possibile farlo; ma se provassi probabilmente manderebbero un link in automatico proprio a quella mail!!!!

Premo “ho dimenticato la mia password” (che non è affatto vero, ma è la mia ultima possibilità per riprendere il controllo del mio profilo) e controllo la mail...NIENTE.

Aggiorno...NIENTE.

Aspetto qualche minuto...NIENTE.

Improperio in Tigrino.

Un momento: e se fosse nella cartella “posta indesiderata”????? Controllo: il link per impostare una nuova password è davvero lì!!!!!

"INTERTWINE: Recupero Password" è il titolo della mail, e mi sembrano le parole più meravigliose che ho letto in tutta la mia esistenza...


Imposto la nuova password e dice che è tutto ok: non è ancora il momento per esultare, ma pare che ci siamo, ragazzi!

Provo ad accedere e, come sempre, non è che il sito sia maledettamente veloce: i momenti che passano paiono anni, quasi quasi mi sento invecchiare; ma poi appare quel benedetto tastone "scrivi", e le notifiche...

-CAZZO: SONO DENTRO!!! SONO DENTRO, CAZZO!!!!-

-E' quello che ha detto anche lui...-

-La felicità è talmente tanta, che trovo sta battuta meravigliosa!!!!! Sono dentro, cazzo!!!!-

FINALMENTE SONO DI NUOVO NEL MIO PROFILO!!!!

FINALMENTE E’ TORNATO TUTTO OK!!!!!

Mi alzo in piedi ed esulto, lasciandomi anche scappare un grido per sfogare la frustrazione e la tristezza accumulate nelle ultime giornate.


Posso tornare a pubblicare le mie minchiate!!!!

La mia valvola di sfogo non è stata definitivamente chiusa!!!!

Tutto ciò è bellissimo, tutto ciò mi fa molto bene, tutto ciò mi regala una bella sensazione.

Vi abbraccio e vi bacio tutte e tutti quanti: ci leggiamo su Intertwine...


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×