scrivi

Una storia di SabrinaMonno

Spazi vuoti

130 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 14 febbraio 2019 in Poesia

Tags: #poesia #cinema #spazi #amore

0

Di passi scalzi hai segnato il selciato

lasciando seccare ciò che hai lasciato,

e quindi rincorriamo l'orma del tempo

che altri, a te simile, calpestano.

Di più persone confondo il viso,

fino a legarne del corpo gli odori.

Così quel passato resta inciso

sulla fresca mano di nuovi amori.


Il vecchio soccombe all'ignoto,

in un orologio senza più ore

in cui sempre collimano

gli eterni ritorni.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×