scrivi

Una storia di OrnellaStocco

Questa storia è presente nel magazine Storie di Donne

Madre Assassina

325 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 19 novembre 2018 in Altro

0

Entrare nei cunicoli bui e tortuosi della mente umana per comprenderne il meccanismo risulta difficoltoso anche per chi, le menti, le studia.

Di fronte a una madre che toglie la vita ai propri figli è doveroso rimanere in silenzio anche perché le parole non le troviamo per giustificare, comprendere un simile gesto ma, da madre, una riflessione la posso, la devo fare in particolare quando l'infanticidio è stato pianificato nei minimi dettagli.

Questa donna ha sedato i suoi due figli di sette e nove anni. Un'età in cui si capisce, si parla e si fanno domande. Quella madre avrà raccontato che quella puntura era fatta per il loro bene, i bambini avranno risposto che no, non la volevano fare quella puntura:

- Perché mamma, non siamo ammalati, perché vuoi farci la puntura.....

Lei, la loro mamma, la persona che avrebbe dovuto proteggerli, avrà guardato i loro occhi spalancati e increduli, rassicurandoli.

Ecco, qui si ferma la comprensione umana. Si ferma quella pietà che porta a perdonare una persona disperata.

Perché no, tu non puoi guardare quegli occhi innocenti, quegli occhi che hanno visto il tuo volto nel primo giorno di vita e chiuderli per sempre.

I tuoi bambini hanno continuato ad amarti anche quando hai fermato i loro piccoli cuori.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×