scrivi

Una storia di Ungrandebluff

te lo ricordi persepolis

caro papà

221 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 09 settembre 2018 in Altro

0

questo è un messaggio per te papo perchè avrei bisogno di parlarti

ecco io non ho mai capito dov'è il mio posto

soprattutto non ho capito se lo voglio un posto

un posto accanto a qualcuno

comunque ( ok ok tra un po' non lo scrivo più prometto)

l'educazione in casa ( chiamala educazione.. ) ha creato un bel polpettone che con i miei coetanei, ieri ed oggi, non c'azzecca niente.

Mo, lascia stare che ho sempre preferito la gente più grande di me, ma alla fine neanche con loro c'entro niente.

non ho un " paese" d'appartenenza e non mi sento mai a casa mia

pure adesso, mentre scrivo, sto in pizzo sulla sedia come se me ne dovessi andare da un momento all'altro

e sto a casa mia, mia comprata, mia voluta, mia che adesso soffoca, bah!

non dormo più bene

evidentemente penso a troppe cose

" strana", " sei strana", sempre cosi da quando sono nata, e quindi che faccio?

devo stare con i " non strani" e non rivelarmi? che poi le cose escono fuori....sentirmi dire " ti voglio bene, ti amo pure se sei strana" e come fai a volermi se non mi conosci?

m'accompagno agli " strani" e poi scopro che so troppo strani e allora io non sono poi cosi strana...

allora che devo fare?

ok stiamo con gli " strani"

gli " strani ": " è ma tu non mi capisci, non riesci ad entrare nella mia testa ..."

a questo punto..

papo pensaci tu io..

mi vado a prendere una birra!!



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×