scrivi

Una storia di Mrhappy

Questa storia è presente nel magazine Lettere mai spedite!

237 GIORNI E MEZZO INSIEME

"Se ti dovessero dire che hai a disposizione 237 giorni e mezzo per stare con una persona, tu cosa faresti?"

184 visualizzazioni

5 minuti

Pubblicato il 26 gennaio 2019 in Storie d’amore

Tags: #distanza #tempo #partenze #ritrovarsi

0

Se ti dovessero dire che hai a disposizione 237 giorni e mezzo per stare con una persona, tu cosa faresti? Io personalmente cercherei di godermi ogni singolo momento non pensandoci troppo al fatto che prima o poi arriverà il 237esimo giorno, mi giocherei tutto andando in all in di sentimenti nonostante la consapevolezza che arriverà per forza quel giorno.

Anche se ci sono stati dei momenti di imperfezione che ci hanno impedito di godere a pieno ogni singolo giorno, penso che siano stati comunque indispensabili per far si che arrivassimo ad oggi.

A maggio eravamo solo due estranei che si erano conosciuti per caso in un pub un anno prima e che si erano ritrovarti dopo tempo, ubriachi, in un posto diverso. Però parlarti mi faceva stare bene.

A giugno era tutto incerto, tu con i tuoi muri troppo alti ed io con la voglia di provare ad abbatterli. Mi era tornato il sorriso sulle labbra e tornavo a vedere un mondo a colori dopo aver visto per tanto tempo solo bianco e nero con qualche sfumatura di grigio. Per questo motivo la mia missione da allora è stata quella di renderti felice. Giugno per me significa anche quella volta che volevi cucinare per me ed io arrivai in ritardo mentre mi aspettavi fuori la palestra e ti stavi bagnando a causa della pioggia, il nostro primo bacio, il tuo compleanno e la prima volta che abbiamo fatto l’amore.

A luglio eravamo stremati, sull’orlo della crisi di nervi e nonostante questo riuscivamo a darci forza a vicenda. Siamo saliti sul treno e mai nella vita sono tornato a casa, dopo una lunga assenza, con una persona che stava diventando troppo importante per me. Fu la prova del nove e la superammo.

Ad agosto blackout totale, ero in balia dei miei demoni peggiori e tu non volevi più sapere nulla di me. La freddezza nel rivederci quando eri tornata a casa mia. Le litigate e la tua paura che sarebbe potuto essere così anche dopo il 237esimo giorno e mezzo ti stavano portando a prendere una decisione che prevedeva un futuro senza di me.

A settembre si iniziò male ma si finì fin troppo bene. Ti avevo fatto una promessa che spero di mantenere sempre: provare ad essere una persona migliore.

Ad ottobre ti ho detto ti amo per la prima volta e mi hai lasciato, perché pensavi che non fossi stato in grado di mantenere quella promessa, mai! Poi sei tornata da me perché alla fine due persone che si vogliono sono più forti di qualsiasi cosa.

A novembre le cose andavano molto bene, eravamo una coppia consolidata anche se a volte ti facevo incazzare perché non capivo la difficoltà di avere la sindrome premestruale. Mi scrivesti un messaggio dove avevi capito che ero io la persona giusta e che forse ti stavi per innamorare di me. Novembre mi ricorda le giornate che si accorciano e le nostre domeniche pigre in cui dopo aver pranzato alle 15:00 passavamo la giornata a guardare qualche film e fare l’amore mentre fuori pioveva e faceva freddo. Fantasticavamo su una casa nostra.

A dicembre è stato tutto meraviglioso, forse sarà stata l’atmosfera natalizia, le tante cene e pranzi, il fatto che si avvicinava il 237esimo giorno! Ma la cosa che ha reso fantastico dicembre è stato il tuo: “Ti amo”. Così, all’improvviso, quando meno te l’aspetti. Ed io ero paralizzato, non sapevo cosa fare, perché una come te quando si innamora è una rarità, significa che lo è davvero. Significa anche che ti ho dimostrato quanto possiamo essere davvero tutto insieme, quanto possiamo completarci e renderci felici a vicenda.

Gennaio. Arriva in fretta e nemmeno te ne accorgi, mancano 24 giorni e mezzo. Gennaio lo potrei descrivere come il mese perfetto nonostante sia l’ultimo (sarà stato forse questo a renderlo perfetto, perché entrambi volevamo stare bene e basta, godendoci a pieno tutti i giorni), nonostante segnerà la nostra momentanea ma lunga distanza. Siamo diventati una coppia bellissima, ce lo dicono tutti. Quando il sabato usciamo con degli amici ci guardano e dicono siete bellissimi, da soli e tra la gente.

237esimo giorno e mezzo. Mancano poche ore ed avrò il mio letto vuoto, sento ormai la tua mancanza anche se sei qui con me per queste poche ore. Ho degli esami da fare ma non mi importa nulla. Ho imparato che i sentimenti sono delle priorità, che piangere, a volte, fa bene. La cosa più importante che ho imparato invece è stata che anche uno come me può innamorarsi, e me l’hai insegnato tu. Stai per salire sul bus e con un lungo abbraccio ti saluto perché stai per andare via. Lo stesso abbraccio in quello stesso punto te l’ho dato per salutarti perché eri appena tornata da me e mancavano ancora 24 giorni e mezzo.

Sembravano davvero tanti quei 24 giorni e mezzo, abbiamo fatto di tutto, li abbiamo sfruttati al meglio.

25esimo giorno. Mi sveglio la mattina in un letto freddo e vuoto, faccio colazione ed inizio una giornata. Senza te. E vorrei tornare a quelle domeniche di novembre. Vorrei tornare a quando, dopo una giornata di studio dato che ero di strada, venivo a casa tua per passare un po’ di tempo con te o quando dopo le lezioni uscivamo per un caffè e ci raccontavamo la giornata. Vorrei tornare a quel 2 giugno, quando, timidamente, ti sei girata verso di me in un letto che non riusciva a contenere entrambi, mi hai sfiorato il naso e ci siamo baciati per la prima volta. Da quel giorno è iniziato tutto. E sono sicuro che continuerà, e sarà sempre meglio.

Se ti dovessero dire che hai a disposizione 237 giorni e mezzo per stare con una persona, tu cosa faresti? Io rifarei tutto da capo, rifarei anche gli errori, perché grazie a questi siamo diventati quello che siamo adesso.


25/01/2019

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×