scrivi

Una storia di utente_cancellato

VITA

-riflessioni-

256 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 02 maggio 2018 in Arte

0

Ogni vita conosce un percorso che include ascisse discordanti dalle coordinate prefisse. Complicata, irta, scoscesa, fatta di disgrazia; sofferenze. Fallimento e sconfitte. Ma la vita è anche altro. La vita è scoperta, meraviglia, il sorgere del sole al mattino, e il tramonto scarlatto al pronubo del crepuscolo.

La vita sono gli occhi di un bambino; un cavallo al galoppo, un'altalena che persa la gravità resta immobile nel celeste.

La vita è fatta di sogni e di pensieri che assomigliano ai sogni. La vita è buio e luce. A volte è solo luce. Ed è lì, che la mia vita ha inizio.

La mia vita è complessa, io ho un cuore fuori dal comune, possiedo un cervello fuori dal comune; conosco la geografia, la chimica; le arti, l'analitica dei segni, e l'interpretazione dei sogni. Ho conquistato la felicità perché ho letto di Russell. So cosa scinde l'animo nero da quello bianco perché so chi è Malcolm X.

Io ho visto migliaia di strade e dimenticato altrettante poesie che ho stracciato dal mio cuore nudo. Appeso come uno straccio nel vento di aprile.

Ho amato decine di donne solo per il piacere che potessero sfiorare il mio karma. Guardarle. Per poi comprendere istantaneamente che non potevano capirlo. È la colpa non era loro.

Passionale e impulsivo ho varcato l'irreale. Astraendomi dal resto e facendo del resto ballate e araldiche ritmiche. Perché il vuoto che percepite, e che erroneamente assoggettate a solitudine, è immaginazione per il poeta.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×