scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Parvati

18 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 06 gennaio 2021 in Humor

Tags: #trip #games #videogiochi #diario #pensieri

0

Grazie a Cyberpunk ho superato la mia idiosincrasia verso i videogiochi con inquadratura solo in prima persona ed ho deciso di riprendere “The Outer Worlds”, che avevo abbandonato (nonostante la lunga attesa) appena scoperto che non possedesse una visuale in terza persona.

Quella nella foto è Parvati, e voglio parlarvi di lei.

Parvati è la prima compagna che si incontra nel gioco: spero che non esistano persone che l’hanno lasciata ad Edgewater invece di portarla con loro sulla Unreliable, perché meritano solo disprezzo.

Parvati è bella e giovane (ha 28 anni) ed è ottimista.

Parvati si entusiasma facilmente ed è molto positiva: diffonde un alone gioioso trovando lati positivi anche nella peggiore delle situazioni.

Parvati è un ottimo ingegnere.

Parvati è molto dolce e un po’ ingenuotta.

Parvati dicono che sia asessuale.

Parvati è coraggiosa e si lancia tra orde di nemici senza paura, per aiutarvi: direte che non ci vuole molto coraggio, quando ritorni in vita pochi attimi dopo che ti hanno uccisa; ma la porella caccia delle urla di sofferenza devastanti che dimostrano che il dolore lo sente, e non è che si diverta granché a tirare il calzino (comunque è dura a morire e vende sempre cara la pelle).

Parvati vi si affezionerà presto (anche se pare che ti sfanculi, se ti comporti in modi che davvero non approva) e vi seguirà ovunque in modo fedele…

Parvati ha un difetto.

Eh sì: la cara ragazza ha un difetto.

PARVATI VI FARA’ VENIRE DEI SENSI DI COLPA MOLTO FASTIDIOSI.

In una delle primissime missioni ti viene chiesto di tagliare la corrente a dei disertori che hanno abbandonato la città di Edgewater per stabilirsi in un laboratorio botanico non molto distante, dove metter su la propria comunità. Parvati ti fa chiaramente capire che lei sarebbe dalla parte dei disertori e che toglierebbe la corrente alla bigotta e corrotta città di Edgewater (della quale, tra l’altro, è praticamente prigioniera): mi trova pienamente d’accordo perché la gente della città mi è stata sul cazzo fin da subito e ho compreso pienamente i disertori per questo, una volta raggiunta la centrale geotermica, non ho avuto dubbi ed ho isolato Edgewater invece del laboratorio di botanica.

Figo, perfetto: il bene trionfa!

Hum...Parvati se ne esce con un discorso dove dice di provare grande pena per gli abitanti di Edgewater che adesso, senza corrente elettrica, è condannata alla fine. Si chiede se abbiamo davvero fatto bene a prendere una simile scelta…

Un momento…

Bimba...MA CHE CAZZO DICI????????

Mi hai consigliato di fare così: la prima ad essere convinta di lasciare tutta l’elettricità al laboratorio di botanica eri tu, cazzo!!!!!

Non fare mai più una cosa simile per il resto del gioco, che sennò me la fai beccare malissimo!!!!!!

Ah...più avanti ha rifatto qualcosa di simile, cazzo!!!!!!!

Il “companion” che ti fa venire rimorsi e rimpianti mi mancava...



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×