scrivi

Una storia di Psycopanz

La fine del giorno

Se solo potessi assaporarne intensamente il gusto

177 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 08 ottobre 2018 in Poesia

Tags: #notte #stelle #luce #nasce #muore

0

Se solo potessi assaporarne intensamente il gusto
mi basterebbe avanzare di un sol passo per raggiungere l'estasi..
la notte è candida di profumo e fradicia di sudore
la notte è breve sesso ed infinito amore
è vergine ed è puttana
disturbata da luci accese dei lampioni
consumati da abbracci che tolgono il respiro
e da futili e stupide parole..
la notte proietta senza colpa
ombre danzanti
di chi cammina leggero al di sopra dei pensieri,
di chi inginocchiato versa lacrime rivestite da solido dolore,
di chi riposa inerme tra le braccia di Morfeo,
di chi si contorce senza pace,
di chi col primo pianto nasce piccola fioca luce,
di chi muore spegnendo la sua di luce breve ed intensa come un lampo,
di chi volge lo sguardo in alto ed unisce con le dita le stelle,
di chi sogna
e di chi scappa da incubi nascosti nel profondo dell'anima..
la notte è speranza dura a morire ed è groviglio di rimorsi,
ricordi svaniti nel nulla
ed errori incisi per sempre..
la notte è un "ti amo" detto piano
che esplode di meraviglia al calar del sole..
la notte è una mano che trema timida nel palesare in un abbraccio incondizionato tutto il suo folle amore
.. se solo potessi assaporarne intensamente il gusto
riempirei lo stomaco
divorandola con foga
e stramazzando a terra urlerei il suo nome ..
La notte

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×