scrivi

Una storia di OrnellaStocco

Questa storia è presente in 3 magazine

Guarda tutti

Vita

466 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 28 dicembre 2018 in Poesia

Tags: #vita

0

Desidero chiudere questo 2018 pieno di soddisfazioni con una poesia, la mia preferita, forse la più riuscita che ha avuto l'onore di essere magistralmente recitata dall'attore Franco Picchini. Ascoltatela, grazie. Auguro a tutti voi Buon Anno e buon proseguimento. Ornella



Vita


Mi piace pensare
quanto la vita ci porti dove decide lei
senza nulla poter fare se non quello di attendere.
Un suo segnale.
Un suo volere.
Mi ha portata dove ha voluto.
Io mansueta l'ho seguita.
A volte l'ho maledetta.
Alcune volte l'ho insultata sbattendomi l'anima che credevo perduta.
Mi sono arrabbiata per poi pentirmi e ritornare da lei.
Mi sento "nelle sue mani" e credo che quello sia il posto più sicuro.
Più giusto.
Mi ha staccata dal ramo che mi ha nutrita e sostenuta.
Mi controlla con discrezione. Comprende i miei errori per troppo amore.
Mi ha incitata. Mi ha delusa.
Mi ha insegnato molte cose. Forse tutte non le ho capite.
Lasciami sbagliare ancora che non ho finito.
Di imparare.
Di capire.
Di perdonare.
Non hai saputo neanche cambiarmi.
Come il vento mi hai fatto volare in alto fino quasi a toccare il cielo.
Ti ricordi quando mi hai lasciata lì, a terra?
Come una foglia sfinita mi sono riposata in attesa che un nuovo vento impetuoso mi riportasse su. Mi facesse di nuovo volare. Ancora.
La vita.
Dio quanto sei bella!





Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×