scrivi

Una storia di CinziaMarchese

Monito

93 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 20 febbraio 2019 in Poesia

0

MONITO

All'apice della burrasca mi arrestai,

solo un istante,

ritta sopra il burrone,

vidi una donna nel pozzo nero

senza fondo,

allora…

scelsi le stelle.

Estasiata a quell'incanto

mentre mescevano la loro lieve luce

sulla terra e sul mare,

nulla poté più farmi male.

Abdicai a me stessa

a favore della colpa,

e fui libera

nell'accettazione totale

delle mie paure,

e mi specchiai raggiante

nel riflesso di quell'aura

manifesta.

Volle il Fato

beffarsi d’un anima

rendendo la magia

d’un attimo

ossessione d’un folle.

Giammai scherzo col cuore

di chi legge,

che se non sente nulla,

allor mi legge invano…


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×