scrivi

Una storia di TeresaDivuono

Il mistero della cabina fotografica maledetta

283 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 13 novembre 2018 in Horror

0

Sì, era proprio lì dove le persone andavano accompagnate da amici, parenti, oppure soli, per scattarsi foto divertenti, e poi, scomparivano nel nulla. Ora vi racconterò una storia, la mia storia, perchè io sono entrata in quella cabina.

Una giornata di sole, io e la mia amica decidemmo di andare al centro commerciale per fare acquisti e ci ritrovammo in una cabina fotografica per fare delle foto per ricordarci di quel giorno che doveva andare per il meglio. Ci mettemmo in posa e cercammo di tenere quella posa fino alla fine del conto alla rovescia, ma qualcosa andò storto. Allo scatto io e la mia amica cademmo nel vuoto, e cademmo sull'asfalto di una strada. Verso le nove di sera ci svegliammo chiedendoci come mai eravamo finite lì. Iniziammo a ricordarci tutto. Non sapevamo che fare, eravamo quasi paralizzate dalla paura. Ad un certo punto vediamo un uomo che corre verso di noi chiedendo aiuto: ci aveva chiesto di andare con lui per aiutare tutti quelli che erano finiti in quella maledetta terra sconosciuta. Noi accettammo e andammo. Arrivammo in questa "prigione" e trovammo il "demone delle fotografie". Sapevamo che riuscivamo a sconfiggerlo insieme. Lo avevamo sconfitto. Ci lasciò andare di testa sua solo ad un costo: non dovevamo dire niente a nessuno ed è per questo che lascio questa soria in anonimo.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×