scrivi

Una storia di CinziaMarchese

Il chadri

100 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 20 febbraio 2019 in Poesia

0

IL CHADRI

Il tuo viso, negato,

un chadri l’immane prigione,

baco volutamente costretto

al non divenir, cristallina farfalla.

Intravedo i tuoi occhi, profondi,

tristemente serrati sul mondo;

mille desideri volteggiano impetuosi,

come le note suadenti della tua terra,

dal sapore acre della speranza.

Il grido della tua sola coscienza,

abbatterà mura possenti

d’una secolare schiavitù

il tuo esser donna

strapperà finalmente

l’oscurità della notte:

risorgerai vera,

vibrante come non mai.

La tua aura rischiarerà possente

le inettitudini di ogni

malvagità umana.

Ascoltati in silenzio ora e…danza,

librati lieve nell'aria,

volgi il tuo sguardo

più oltre, là,

dove non hai mai osato.

Le maglie strette del tuo chadri,

oramai,

son solo un vacuo ricordo.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×