scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

BEARD DRAMA

Il primo errore della mia vita col regolabarba

197 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 06 febbraio 2020 in Humor

Tags: #vita #barba #paranoie #errori #aneddoti

0

Alexa diffonde musica triste e quasi tutta di fine anni ‘90 ad un volume fuori da ogni logica. Il Carlinator dorme tranquillamente sul suo cuscinone, abbracciata a ben 3 pupazzi. E’ il mio giorno libero e come sempre mi raso cranio, ascelle, collo e sistemo la barba. Trovo che sia un po’ troppo ricresciuta e il suo essere disordinata sfiori nuovamente la soglia tra un disordinato accettabile ed il disordinato “chi è sto delinquente? Sarà il caso di chiamare i Caramba”.

Col mio fedelissimo regolabarba sistemo i baffi e poi, montato il pettine distanziatore e regolatolo alla lunghezza massima, inizio a sistemare la mia adorata barba rossiccia e impossibile da lisciare decentemente.

Naturalmente il pettine si riempie di chili di pelo e quindi, ogni poco, va tolto e ripulito: lo faccio almeno 5 volte senza problemi…ma l’incubo è dietro l’angolo: lo scherzo che il destino bricconcello sta per giocarmi sarà tremendo!!!

Il pettine è così pieno di pelo che potrei farci una parrucca per uno Sphynx (il gatto nudo). Lo scuoto nel lavandino, che ho protetto con un sacco di plastica e, proprio per questo motivo, per lavarlo vado all’altro lavandino.

Non so se perché distratto dalla meravigliosa “What i mean” dei Modjo, dal mio cervello iperattivo o da qualche entità, demone o fantasma in vena di divertirsi, ma torno dal regolabarba e non ci rimetto il pettine distanziatore, passandolo allegramente sullo zigomo sinistro, appena accanto all’orecchio. PELLE NUDA.

APPARE UNA STRISCIA DI PELLE NUDA.

Non vedevo pelle nuda sulla mia faccia più o meno dal 12 Ottobre del 1943: me lo ricordo perché, quella notte, le truppe della 5ª armata americana iniziarono gli attacchi contro i tedeschi sul Volturno!

PELLE NUDA.

Comprendo tutto, anche perché abbasso lo sguardo ed il pettine distanziatore è sul bordo del lavandino e sembra sorridermi: lo sento esclamare “ma che cazzo hai fatto????”. Ha una voce metallica e questo è curioso, visto che è interamente di plastica.

Nella mia testa risuona un “PESISSIMO!!!!!! MO TE LA DEVI LEVA’ TUTTA!!!!!!!!”

-Perchè il romanesco?- -La calata fiorentina non rendeva giustizia alla drammaticità di questa cosa: trovo che gli togliesse forza….- -AH...effettivamente hai ragione-.

Resto a fissare quella linea di pelle nuda in mezzo alla folta barba rossiccia per 10 secondi che paiono 10 ore…

E’ la prima volta in vita mia che commetto un simile errore: è la prima volta che faccio una minchiata col regolabarba.

Mi è capitato tante volte di far cazzate col regolacapelli ma non sono mai stato in paranoia per quelli e, quando è successo (ai tempi dell’Antico Egitto) mi sono subito fatto a zero e ho risolto il problema (ora porto il cranio rasato a zero da così tanto tempo che quei ricordi sono piuttosto sbiaditi); ma una simile sbaglio con la barba, tale da doverla togliere tutta, non l’ho mai fatto.

Dopo quei 10 secondi in cui in pratica faccio un rapidissimo montaggio di tutta la mia esistenza (piuttosto squallida) accade una cosa imprevedibile: sorrido ed inizio a togliere tutto il resto della barba, lasciando solo il pizzetto.

Regolabarba e poi rasoio a mano sulla faccia e sul cranio.

In pochi minuti divento il figlio di Walter White...o un ibrido tra lo stesso Walter White ed uno studente di seconda liceo.

Non avevo solo il pizzetto da tipo 12-13 anni (per una volta utilizzo una indicazione temporale reale): non ricordavo neppure come fossero i miei zigomi. Noto due piccolissime cicatrici, una per guancia, che non ricordavo assolutamente di avere.

BOH.

Dovete sapere che non avrei il minimo problema ad andare in giro nudo, ma senza barba sì, eccome: il solo pizzetto non basta per tenere a bada le paranoie…

Mah, vedremo...


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×