scrivi

Una storia di Albert5454

Gesero.

La capanna nel cuore.

99 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 04 ottobre 2019 in Altro

Tags: #autunno #cammino #capanna #Montagna #strada

0

E sale, sale e poi sale ancora questa strada che a tratti lascia filtrare attraverso gli alberi una luce attenuata. È una salita che entra nella pelle lasciandoti a volte dapprima in penombra per poi sbatterti in pieno sole. Senti nascere la sensazione di vivere impressioni strane mentre pensi che questi tornanti sembrano prendersi gioco di te. Comprendi quanto si diverta questo tracciato nel vederti accaldato salire ma altresì capisci che la traccia di vento improvvisa è un suo regalo, una gentilezza per scusarsi del caldo che ti è compagno. Sai che con perizia la montagna si accorderà con la natura alfine di accorgersi di come stai. Comprendi che magicamente saprà far aumentare il vento per rinfrescarti la fronte, per alleggerirti il respiro se la salita lo renderà ostico. Ad ogni curva che innalza la strada il colpo d’occhio spazia sempre più ed il piano appare lontano con la città che sembra rimpicciolirsi.Questa via piccola e stretta seppur un poco rifatta negli anni, non può non far pensare al senso del prezioso lavoro di chi dapprima la ha costruita e di coloro che poi nel tempo la hanno sfruttata. Di certo asfalto e sterrato, hanno visto la fatica ed il sudore, ma amo pensare che abbiano sentito cantare uomini con attorno qualche fiaschetta d’acqua e bottiglie di vino.Mentre la riguardo questa strada mi tornano alla mente tutte le vie ed i sentieri di montagna. Luoghi vivi nel loro incrociare persone con fieno o legna sulle spalle. Persone segnate dal lavoro, con le mani callose ma di un lindo animo che é sempre più raro da ritrovare.


La strada ora sembra prendere fiato e la pendenza diviene quasi pianura.In lontananza appaiono le case di ora, risultato della trasformazione di vecchi fienili o di antiche oramai inutili stalle. Lo guardo questa specie di strano paese e mi spiace che le case non possano parlare raccontandomi la loro vita oppure le storie dei loro padroni. Acuendo e tendendo

l’ orecchio sembra comunque di sentirle ridere felici queste costruzioni, felici di aver ancora un senso, di avere nei mesi estivi nuova vita.Il sereno del cielo stamani sembra un dono divino.Qui in alto forse lo si sente davvero vicino quel Dio che a noi ha voluto regalare monti e valli, rendendo questo territorio una benedizione per la vista ed il viverci.Certo non avremo distese di piatta acqua marina ne tramonti in lontananza sul mare, ma guardateli questi nostri cieli ogni sera perché sono incredibili. Guardate ogni sera quel rosso prima tenue poi cupo filtrare fra gli alberi, con questo sole che indebolendosi rende ogni roccia, ogni ramo ogni foglia sempre più cara alla vista estraendone le tinte migliori.


La capanna del Gesero ora mi attende e gli amici sono già quasi tutti presenti. All’ arrivo subito si percepisce come il dialetto aiuta ad esprimere al meglio il senso di questo luogo. Una capanna che come le molte altre ha profumo di legno e di casa, un luogo che nel momento del ristoro porta in tavola il sapore delle cose semplici, da sempre nel cuore della nostra gente.Un pensiero nasce dal mio animo… potessero parlare e raccontare queste pareti, quanta vita, quanta umanità sgorgherebbe da loro, ma poi, anche questo loro silenzio riesce comunque a dire molto.Prima del rientro mi rigiro per donare un ultimo sguardo a questa struttura. Noto che sembra avere una traccia di tristezza che si affaccia dalle finestre di questa amata capanna montana. Mi pare che sembri osservare i lavori che procedono per costruire la capanna nuova che prenderà il suo posto. Ma… ma… poco dopo ecco che ritrova il suo spirito e la certezza che avrà sempre un posto, nella memoria e nel cuore, di chi la ha vissuta, di molti di noi. Albert.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×