scrivi

Una storia di SimpLyTrisha

Questa storia è presente nel magazine Storie Brevi

Il cornetto

Che cosa passa per la pasta (testa) di un cornetto?

239 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 09 dicembre 2018 in Gastronomia

Tags: #bar #colazione #cornetto #incontrialbar #pasticceria

0

Al mattino sono ancora infagottato dall'impasto morbido e lavorato a mano dalla pasticcera. Poverina! Lei è già sveglia e attiva da qualche ora. E’ molto buona con me. Con le sue mani lavora con attenzione tutti gli ingredienti, mi lascia riposare e poi mi stende energicamente. Preferisco quando mi sfiora con le sue mani delicate, perché il mattarello oltre a essere di legno mi appiattisce parecchio!
Conservo gelosamente il mio ripieno al miglior cioccolato fondente proveniente dalle terre latine. Sono così geloso che mi arrotolo su di esso. Ma la parte più bella arriva quando mi inforna. Ahhh! Che bello stare al calduccio! Qui mi gonfio, divento sempre più cicciotto, ma non è solo una questione di stazza. Sento che tutti gli ingredienti prendono vita: dal basso crescono verso l’alto e si fondono fino a propagare un profumo dolce. Il ripieno al cioccolato? Oh no! Quello ve l’ho detto che non lo lascio fuggire! E' parte di me.
E’ ora di essere sfornato! Purtroppo devo lasciare il bel calduccio del forno e sentire sulla mia pasta quell'aria freddolina proveniente dalla solita finestra aperta del laboratorio. Eppure in questo momento c’è sempre l’ultima spolverata di zucchero che mi consola. A volte penso che se avessi la bocca, inghiottirei tutto lo zucchero!
Ore 07:00 vengo messo nel bancone della caffetteria in una posizione abbastanza centrale da rubare lo sguardo ai clienti affamati. Che dire? Fatevi avanti!
Ore 08:00 il locale è pieno come al solito. Gente che prende la colazione e fugge, gente che fa colazione al banco e si schiaccia davanti alla mia vetrina! Vabè qualcuno mi noterà prima o poi, no?
Ore 09:00 sono ancora qui! Oggi forse la gente preferisce le torte.
Ore 12:00 è quasi ora di pranzo. Ormai ho perso il mio calore morbido di questa mattina. Non demordo! Sarò il pranzo veloce di qualche lavoratore!
Ore 17:00 la mia ultima speranza è quella di diventare lo spuntino pomeridiano di qualche ragazzino che ha finito scuola. Un momento! La ragazza al banco sta allungando la mano verso il mio vassoio! Oh si! E’ il mio momento… Ha cambiato direzione… Si sta prendendo il cornetto alla marmellata di albicocche alla mia sinistra. Questo cliente non apprezza il cioccolato? Peggio per lui! Forse non glie l’hanno detto che il cioccolato rende più felici delle albicocche!
Ore 19:00 siamo vicini all'orario di chiusura e io sono ancora qui da sta mattina. Ma io lo so perché. Io lo so perché nessuno mi ha scelto oggi. E’ colpa della targhetta vicino a me. No, non mi nasconde alla vista dei clienti. Il problema è quello che c’è scritto sopra: CORNETTO VEGANO. Solo perché sono diverso non mi ha scelto nessuno! Solo per il mio nome, perché tanto d’aspetto sono tale e quale agli altri! Basatevi sulle vostre sensazioni, non su quello che vi scrivono sulla targhetta!


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×