scrivi

Una storia di

3 - 3

Stato Zen

minuti

Pubblicato il 20 settembre 2020 in Humor

0

Era una normale giornata di lavoro al Regal Soil… I nostri conoscenti erano indaffarati come al solito, ciascuno a modo proprio: Maurice Era impegnato con la casa, Julien aveva più che daffare con due negozi, Danjer si era chiuso in ufficio con potenziali clienti nel tentativo di sventare la minaccia che Miss Greenfield aveva predetto e Milio continuava a folleggiare dando una mano a modo suo e infastidendo gli altri poveri lavoratori che invece tentavano di non essere troppo di peso. Perché? Silenzio stampa da parte di Landon. Dopo l'avventura con la Blindside Investigations, Landon era sparita per un paio di giorni... E anche ora che era tornata, era già da 24 ore chiusa in camera sua, con ordine solo di lasciare un vassoio dietro la porta di cibo per le due e per le sei. Ma.

Milio era una persona che si faceva davvero poche domande... Ma cosa stesse succedendo lo incuriosiva, così andò a bussare, per il terrore di tutti, alla camera della proprietaria.

– Avanti!
All'entrare vide una Landon in jeans e t–shirt bianca, che sorrideva beatamente mentre faceva esercizi di respirazione. Sentì di sottofondo le registrazioni di canne fruscianti di bambù e di uccellini che cantavano.
– Sì, caro Milio, dimmi pure. – Sorrise, con un'espressione angelica.
– Ehm...😶
– Non si deve mai titubare sulle proprie parole, interrompe il flusso di positività.😊
– D'accordo... Volevo sapere se eri ok dopo l'incontro con Miss Greenfield.
– Shsh… Niente pensieri negativi, solo positivi! Disse alzandosi e andando ad annaffiare un'orchidea.
– Da quando ti occupi di piante?
– Da te quando il mio sensei di meditazione mi ha detto che le piante sono un’allegoria della crescita dell'anima!😊
– Ouki love allora! Ora so che è tutto ok!😊


Milio uscì saltellando e andò in città a trovare Danjer nel suo ufficio. Dire che Danjer era indaffarato era dir poco, ma quantomeno non aveva clienti, perciò Milio andò dritto a disturbarlo nonostante tutti i tentativi di fermarlo da parte della segretaria.
– Lowieeee! È tutto ok?😃 – Chiese, sbattendo la porta come suo solito.
– Milio? Sto lavorando...
– Pausa pranzo!😊
– Sono le cinque!😓
– Cena allora.
– Alle cinque!?
– Considerala... Una merenda sostanziosa.
Danjer guardò gli spaghetti al tartufo, l'insalata russa e la zuppa di funghi che Milio aveva posato sul tavolo.
– Inusuale come merenda! E dietetica per giunta!😪
– Su, avanti... Da bravo e apri la bocca... – Disse, infilandogli una forchettata di spaghetti in gola. Danjer cominciò a tossire spaghetti. Milio gli porse un bicchier d'acqua.
– Non succederebbe se mangiassi da solo...
– Non succederebbe se avessi biscottini per merenda!!!😡
– Uff love... sei stressato vedo.
– No! Cosa te lo fa pensare?😑
– Le occhiaia... almeno Landon sta bene.
– Ah... si è fatta viva?
– Sono andato a vedere. È pacifica, disponibile, fa esercizi meditativi e innaffia un'orchidea.
Danjer:

– Che c'è?
– Da quando quello è stare bene per Landon, Milio!? Devo tornare subito al Regal Soil!!!
– Ma perché?😟
– Perché qualcosa non va!
Prese Milio e lo trascinò di corsa al Regal Soil.
– Lowie! Perché tanta furia!☹
– Silenzio! – Lo zittì lui, imperioso, additando una Landon in giardino che piantava qualcosa.
Si avvicinarono rapidamente.


– Landon...?😟 – Provò Danjer.
– Danjer! Quale lieta visione! Ti vedo sciupato e stressato tuttavia...
– Può essere...cosa fai?

– Basta con queste inutili verdure da orto, da domani solo piante di Sakura, favoriscono la fioritura dei pensieri! – Disse, scavando con la paletta.
– Non è un po' troppo? Voglio dire... Sakura Nell'orto?
– Shshsh! Sentite i semi che parlano?😊
– Come fanno i semi a parlare?😓
– Andiamo, love, la natura parla sempre!😃
"Non ti ci mettere anche tu, Landon sta dando i numeri!"😓
Sentirono uno scampanio.
– Uh! È l'ora del ginseng, amori cari! – Disse alzandosi. – Dovreste prenderlo anche voi, fa bene alla circolazione!
– Per come ti sei ridotta, lo sconsiglierei anche a Dandox...😓
– Sei sempre stato quello più divertente! 😂 – disse abbracciandolo. – Vado a prendere la teiera. – E corse dentro.
– Effettivamente per Landon è un po' insolito agire così....🤔
– Un po'!? – Esclamò Danjer afferrando Milio. – In genere mi avrebbe seppellito vivo per un commento del genere! Che razza di fine ha fatto Landon!?😡
– Love, non sono un tappeto da battere!
–Milio! Dobbiamo agire! Landon è in fase negazione di sé! L’incontro con Miss Greenfield deve averle causato un’esaurimento.

– Addirittura, love?

– Certo! Sai che non le piace perdere… Dobbiamo aiutarla!
– E che possiamo fare esattamente?
– Quello in cui siamo più bravi...😏
– 😕
– Dobbiamo riuscire a farla arrabbiare!😃
– Giusto! Così si innescherà il sistema per il quale il suo cervello la riporterà a com'era prima di questa crisi di nervi!😃
– Esatto! Andiamo di sopra! Dobbiamo metterci all'opera!😠
– Signorsì, capitano!🕴🏼
E i due corsero dentro.

Landon era appena uscita col la teiera di ginseng quando udì delle casse di musica a palla dalla camera di sopra. Rientrò per controllare, e vide che in camera di Danjer avevano montato un karaoke e quei due stavano allegramente facendo scempio dei classici dei Beatles.
– Ragazzi? Scusate se vi disturbo, ma potreste abbassare? È davvero alto e disturba i poveri semi...
– Scusami love, ma non possiamo!
– Già, io e Milio ci siamo iscritti ad una gara di karaoke e stiamo facendo pratica.😁
Il labbro di Landon si strinse per un impercettibile mezzo secondo.
– Capisco... provate pure allora😊... – E scese in giardino.
I due si guardarono.
– Dobbiamo essere più incisivi! Piano B!
– Ok, in questa sei più bravo te!😃
– Eccome...😏
I due scesero giù con un'espressione arrabbiata.


– Landon! – Gridarono all'uniscono.
Questa li fissò perplessa.
– Qualcosa non va?
– Tutto! Io pago per stare qua Landon, eppure non ho neanche un pasto decente!
– Questo perché qua dentro sono l'unico che lavora! Mi merito non solo una promozione ma anche un aumento!☹
– Hai una casa piena di pelandroni incapaci...Non sei neanche capace di sceglierti il personale! Che razza di capo sei!?😡
– Tentiamo di non offendere nessuno, noi tutti impariamo di continuo...
– Già, dimentico sempre che sei un'arricchita che gestisce cose più grandi di lei!😤
Landon fece un respiro profondo.
– Vedrò cosa posso fare, ma davvero fare un bel respiro... La negatività della società rischia di Contagiarvi così!
I due se ne tornarono di sopra sconsolati.
– E ora?
– Misure estreme... Piano C...
– Di base?
– Devi comportarti da te stesso!😊
– Eh?😶
– Tranqui... Fidati di zio Danjer... Sei autorizzato a fare quel progetto d’arte con le uova per la casa!
– Davvero!?😍
– Assolutamente sì!😈


Landon stava lavorando all'orto quando Maurice la chiamò.
– Miss Mummy...
– Maurice! Quale lieta veduta!
– Devo ringraziarla ma temo che non tutto sarà una lieta veduta...
– Le cose sono liete se le si vuole tali...😊
– Spero davvero che sia così... – Concluse, secco, rientrando.
Landon , incuriosita ma anche un po' inquieta, entrò nella villa, e per poco non ebbe un mancamento. Uova. Uova ovunque. Intere, distrutte e a mezzo, a formare le figure più disparate, da stelline a calamari. Anche i muri e il tetto presentavano suddette originali decorazioni. Arrivata nella sala principale vide un Milio aspirante pittore che con una scala immensa attaccava gusci d'uovo al lampadario, con Danjer che rideva dal divano.
– Landon! Vedo che sei qui! 😃– Fece quest'ultimo, sorseggiando del succo di guava. Sdraiato comodamente.
– Cosa diavolo è tutto questo!?😨
– Lo definirei... L'evoluzione Dell'arte moderna! – Esclamò Milio, entusiasta. – Un'intera casa coperta di uova!!! Ci lavoravo da un po’! Hai visto il tuo ritratto che bellino?😍 – Chiese, puntando un viso di Landon sopra la testa di lei fatto a tuorli.
–Ti piace Landon?😃
– Se mi piace?...😅😅 come posso dire... COSA ***** È QUESTO PORCAIO!?!?😡😡😡
Milio&Danjer:

– Siete completamente fusi!? Non ci posso credere!
– Tesoro, forse hai bisogno di un ginseng...😏 –Fece Danjer.
– Sai dove te lo metto quel ginseng!? *******😡
– Uuuh...😯
– Ora ripulirete tutto quanto!!!😆😆😆
In quel momento il bellissimo ritratto di Landon decise che aveva retto a sufficienza e cadde sull'omonima rimanendole in testa come un cappellino orientale. I due risero fino a cadere in terra, perciò non si accorsero subito di una Landon che cambiava colore. Fu mentre Philippe e Mathias scaricavano una macchina che i tre passarono loro accanto correndo, Landon come incarnazione di un qualche demone persiano, dietro, e gli altri due che scappavano avanti, felicisssimi.

– Se solo vi tocco, vi riduco a mangime per piccioni!!!!😆😡
– Ce l'abbiamo fatta Danjer! Ho le lacrime agli occhi!😃
– Lo so!!!! 😃
I due spettatori li osservarono senza capire.
– Dimmi che non è sempre così...😰😅 – Chiese Mathias.
– Mentirei!🙄 rimpiango i vecchi giorni quando ero braccato dalla polizia... 😪
E rientrarono, aspettando che il trio tornasse, prima o poi.

fine


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×