scrivi

Una storia di CuocaVagabonda

ricevere una lettera …

parole impresse su carta

327 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 14 dicembre 2018 in Storie d’amore

0

ricevere una lettera credo sia una delle cose più belle, è come leggere le emozioni che l’altra persona prova e che non sempre riesce a dire a voce! lo so che non le hai lette e che le hai buttate, ti sei perso un momento emozionante! io ho cominciato a scriverti perché non parliamo più e quando ci ho provato, anche attraverso un social, è stato impossibile!

io lo so la vita che fai, tra lavoro, figlia, famiglia, colleghi e amici vari sei sempre impegnato! tu ci sei sempre per tutti, sei sempre disponibile, risolvi sempre i problemi di tutti, ben sapendo che nessuno di questi farebbe lo stesso per te! ne vale davvero la pena?

io lo so quello che fai quando ti piace una persona, come la fai sentire e sai esserci sempre non solo quando sei fisicamente con lei, lo hai fatto con me! ecco perché,​ svegliarsi una mattina e non trovarti più lì, non leggere più i tuoi messaggi, sentirti lontano e non solo fisicamente, ma soprattutto non sentire più che tu vuoi me, è stato terribile!

te ne sei andato di nuovo senza darmi una spiegazione!

ho cominciato a fare domande, a chiederti il perché, a volere una spiegazione e a cercare di parlare con te, ma tu eri diventato un muro di gomma, tutto ciò che riguardava me ti scivola addosso e io sentivo il fastidio che provavi per me, anche quando eravamo vicini! non parli più con me, non condividi più nulla con me, non mi cerchi più, non mi guardi più e quelle poche volte che ci vediamo, non mi fai sentire più desiderabile, anzi, vedo la tua indifferenza!

tu non dici le cose tanto per dirle o per far colpo e non sei uno che manifesta le proprie emozioni a parole, ma lo fai attraverso i gesti ed è proprio quando questi gesti non ci sono più stati, che era chiaro che qualcosa, se non tutto, era cambiato! lo scorso anno non avevamo bisogno di parlare e di tante spiegazioni, eri tu a dirmi le cose senza che neppure io dovessi chiedertelo, era bello stare insieme, ridevamo sempre, mi coinvolgevi nella tua vita e, nonostante i tuoi mille impegni, trovavi sempre un momento per me, anche solo con un messaggio e mai, mai è successo che potessero passare ore e giorni senza che tu mi cercassi! non mi sembra che ti faceva schifo stare con me, né che fossi costretto! o sei stato un bravo attore (e non ci credo) o era tutto vero!

è impossibile che da un giorno all'altro una persona non esiste più! cosa è successo? che per te sia cambiato qualcosa è evidente e ci può anche stare, quello che però non riesco a capire è perché tu non voglia ammetterlo, parlare con me e darmi una spiegazione! invece di scrivermi cattiverie e offese, trovare scuse e dire bugie, ignorarmi e bloccarmi, facendomi soltanto del male, bastava dire la verità, che per te io non sono niente!

io non sono diplomatica e razionale come te, io sono impulsiva e passionale e non resto impassibile se sono coinvolta! se avessi saputo che sarebbe finita in questo modo così squallido, mai ti avrei permesso di ritornare alla mia vita! la tua decisione l’hai presa e di certo non voglio farti cambiare idea, ma voglio una spiegazione stavolta, non puoi andar via di nuovo in silenzio!

non mi vedrai più (e anche questo ti ha lasciato indifferente), ora puoi dirla la verità!

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×