scrivi

Una storia di Voiceinsidemyhead

A mia sorella

642 visualizzazioni

6 minuti

Pubblicato il 15 ottobre 2018 in Altro

Tags: #Consigli #Famiglia #Lettera #Sorelle #Vita

0

Cara rosha,
Non te l'aspettavi eh? E invece ecco qua. Ho pensato di scriverti qualche raccomandazione per il futuro, sai com'è, non abbiamo avuto molti punti di riferimento nella vita. Intendo qualcuno che ci abbia preparato a quello che c'è fuori, qualcuno che ci abbia detto come comportarci per riuscire a cavarcela, per uscire più o meno indenni da quelle situazioni che non avevamo mai vissuto prima. E quindi non preoccuparti se hai paura di quello che ti aspetta, se pensi di non sapere un cazzo di come si vive un'esistenza, se pensi di non avere idea di come porti nei confronti della gente: è normale. Nessuno te lo ha mai insegnato. Ma sei fortunata, hai qua una tizia con qualche anno in più di te che può darti delle risposte ai tuoi dubbi esistenziali, quindi custodiscile con cura.
Se c'è una cosa che mamma e papà ci hanno insegnato, quella è l'empatia: sii gentile, sempre. A questo insegnamento vorrei applicare un correttivo: sii gentile sempre. Ma sappi distinguere chi ti vuole bene da chi non te ne vuole. Chi ti vuole bene, te ne vuole in maniera disinteressata. Non avanza mai pretese, non ti chiede nulla in cambio. Chi ti vuole bene ti dice la verità anche se sa perfettamente che non la vorresti mai sentire: è sincero, sempre. Chi ti vuole bene non ti pugnala alle spalle e ti rispetta. Con questi rari esseri umani potrai essere te stessa al cento per cento: se qualcuno ti farà sentire sbagliata, ti farà credere di dover essere diversa da ciò che sei... Ecco, quella NON È una persona che ti vuole bene. E quindi, se ti stai chiedendo come fare a distinguere una persona vera fra quelle che incontrerai la risposta è: sii sempre te stessa. E non vergognarti mai di ciò che sei. Sai, molte persone sono superficiali, molte altre sono immature e tu non sei così: vanne sempre, SEMPRE fiera.
Una lezione molto dura che ho imparato nella vita è questa: non siamo fatti per stare con chiunque, in nessun caso. E non c'è niente di male nello scegliere con cura le persone da avere accanto. Del resto, è una scelta importante: sono coloro che farai entrare nella tua vita che avranno il potere di aiutarti a migliorarla o peggiorarla. E tu scegli sempre chi ti mostra nuove vie, chi ti espone a nuovi stimoli, chi ti apre a nuovi punti di vista. E non chi ti spinge indietro o ti butta giù. Anche se, ti avverto sorella, perderai degli amici e ti farai qualche nemico. Ma tutto questo è molto meglio del sentirsi sbagliati.
Un'altra cosa che vorrei dirti è: troverai sempre, sulla strada, qualcuno che è migliore di te. Ma se succede, non sentirti scoraggiata, non sentirti inferiore: ammirali. Ma non ammirare ma qualcuno per la sua bellezza, per i suoi successi o per la sua vita. Ammirali per la loro forza d'animo e il loro coraggio. Per la loro grinta, la loro sincerità e per il modo in cui trattano gli altri. E prendili come esempio per proseguire con più determinazione.
Soprattutto, non abbassare mai la testa, MAI. Che nessuno ne ha il diritto, di dirti ciò che sei. Tieni sempre a mente la persona che sai di essere. Con tuoi ideali, i tuoi obbiettivi, i tuoi sogni, i tuoi valori, la tua storia, le tue esperienze, le tue risorse. Se riesci a non perderli mai di vista, nessuno potrà mai convincerti del contrario. Mai nessuno potrà farti del male.
Ci sarà sempre chi proverà a metterti in discussione, ma tu non li ascoltare. Guarda avanti e non guardare mai in basso. E se lo fai, non aver paura della vertigine. La vertigine cercherà di farti tornare con i piedi per terra, ma tu guarda in alto: sii più curiosa di quello che ti aspetta, piuttosto che spaventata per quello che stai lasciando.
Una cosa che avrei tanto voluto sentirmi dire alla tua età è: sei una persona speciale. Ed è per questo che molto spesso ti senti diversa da tutti quanti gli altri. Quindi, non seguire mai la gente. Perché la gente rovina le cose speciali, e cercherà di trasformarti nell'ennesima fotocopia, noiosa e vuota, come vogliono che tu sia. Ma tu non lasciarti ingannare. Perché il mondo, sorella, è delle persone come me e te che hanno il potere di cambiarlo.
Non fare però l'errore di essere troppo cinica: a volte, essere stupidi, può rivelarsi divertente. E sai perché? Perché tu sei intelligente, e le persone intelligenti possono permettersi di fare le stupide sapendo di non esserlo: puoi prenderli tutti per il culo, non se ne accorgeranno mai.
Non essere troppo dura con te stessa: buttati. Segui il tuo istinto e non lo schernire. Non aver paura di sbagliare: non potrai mai sbagliare se fai quello che senti, indipendentemente dalle conseguenze.
Altra cosa: semmai il tuo istinto dovesse puntare un essere di sesso maschile, tanti auguri. Tutto ciò che posso dirti è: non si è mai abbastanza attenti. Perché i maschi sono tutti uguali. E anche se ne trovi uno che sembra diverso, non illuderti: è pur sempre un maschio di merda. Con questo non ti sto dicendo di non fidarti di loro: fallo. Ma fatti rispettare, non ti accontentare e sii sempre ambiziosa: i tuoi obbiettivi vengono sempre prima di ogni altra cosa. E se il tizio in questione dovesse farti stare male, mandalo a cagare. Sono sicura che hai questioni più importanti a cui badare, piuttosto che star dietro all'ennesimo decerebrato.
Qualunque cosa tu sceglierai di essere, sono sicura che ci crederai fino alla fine: lotta sempre per quello in cui credi, finché non avrai neanche più un motivo per farlo. Ma finché non trovi quell'ultimo motivo che ti farà gettare la spugna, combatti. Combatti perché una vita senza battaglie, una vita da rinunciatari non è degna di essere vissuta. E perché le cose semplici non piacciono a nessuno.
Ovviamente esplora, che il mondo è bello, ma si nasconde anche tanto marcio e lo scoprirai strada facendo. Ma per quanto lontano tu possa andare, non dimenticare mai da dove sei venuta: perché sarà la tua unica certezza quando perderai l'orientamento. E credimi, ti capiterà spesso di smarrirti. Ma se segui il tuo rapimento, quello per cui sai di essere venuta al mondo, indipendentemente da tutto, indipendentemente da tutti, ritroverai sicuramente la tua strada.
Un'ultima cosa: nonostante io ti abbia detto queste cose, so che molto spesso non mi darai ascolto. Perché la verità è che, per imparare ogni lezione, dovrai provare tutto sulla tua pelle e cadere più e più volte col culo per terra. Ma non disperare, ti rialzerai con più esperienze e più consapevolezze che ti saranno utili un po' più in là.
E quindi, buona fortuna sorella!
Mi raccomando, non fare l'errore di prendere tutto troppo seriamente. Vedi la vita come un gioco, dove il tuo avversario è il mondo oltre i tuoi limiti. E mettiti alla prova senza aspettarti mai nulla di che. Non farti aspettative, che tanto non andrà mai come prevedi: tutto, arriva da sé quando è il momento.
Io nel frattempo starò sicuramente cercando qualche laurea.
Ma sono sempre qua semmai avrai bisogno di una delle mie perle di saggezza.
Resta strana,
tua sorella.


P.S.
Ricorda sempre: se tutti fanno una cosa, pensano una cosa, dicono una cosa, tu fai esattamente il contrario, pensa esattamente il contrario, dì esattamente il contrario. Ragiona con la farina del tuo sacco e secondo le tue preferenze: ne sei abbastanza capace. Esprimi sempre quello che pensi e non ti spaventare se qualcuno la pensa diversamente: va bene, non siamo tutti uguali. Ascoltali, gli altri, rispetta le loro opinioni, confrontale. Ma fa sempre di testa tua. Che gli altri cercheranno sempre di confonderti le idee. Perché tu sola puoi sapere quel che è meglio per te. Tu e nessun altro.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×