scrivi

Una storia di AlessandroCiviero

Questa storia è presente nel magazine #comecisiamoincontrati

La storia di Nicoletta

#comecisiamoincontrati

64 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 25 agosto 2020 in Storie d’amore

Tags: #comune #festa #gente #incontri #pub

0

Io e il mio lui ci siamo incontrati alla “festa delle tutine” lo scorso carnevale, in un pub di una città vicino al paese dove abito. All’epoca il mio motto era: “Dire sì a qualsiasi cosa!”, quindi, quando ho visto l’annuncio di quella festa demenziale su Facebook, mi sono buttata.

Ho immediatamente acquistato il biglietto, ed in qualche modo ho convinto un paio di amiche a venire con me. Quello che ne conseguì è che ci siamo ritrovate mezze ubriache a gironzolare per le strade della cittadina, indossando degli stupidi costumi di carnevale. Io ero infilata dentro a una tutina di Pikachu. Completamente gialla, con il cappuccio che mi avvolgeva la testa e sopra due enormi orecchie sporgenti di peluche.

Appena arrivate al pub, come ho detto già un po’ alticce, ho notato subito un grazioso koala. Essendo i miei genitori ex emigrati in Australia, ho avuto come una sensazione e mi sono subito avvicinata con fare scherzoso, tirando per la manica il ragazzo-koala: “Sei per caso di origine australiana?” Gli ho chiesto con una specie di cantilena, che non assomigliava affatto alla mia voce.

Non lo era, ma lui e il suo amico vestito da gorilla erano carini e simpatici, o forse così me li fece vedere l’alto livello di sbornia che avevo quella sera. Il gioco, in quel pub, era di attaccare alla tutina un adesivo con il proprio nome scritto sopra, in modo da fare nuove conoscenze. Siamo stati i primi a indossarle, io, le mie amiche e i nostri nuovi compagni di gioco. Abbiamo convinto tutti quelli che ci circondavano ad incollare l’etichetta col proprio nome sul petto.

Quando chiesi al mio nuovo amico di darmi il numero di telefono, lo registrai sul cellulare come Tommy il Koala (e ce l’ho in rubrica ancora con quel nome).

Proprio lo scorso fine settimana c’è stata nuovamente la “festa delle tutine”, che ha segnato anche il nostro anniversario, perché è già passato un anno da allora e, da quel momento, io e Tommy ci siamo fidanzati.

Naturalmente eravamo presenti alla festa nel nostro pub preferito, ed io ho detto a Tommy che, ogni 23 febbraio, qualsiasi cosa stiamo facendo o in qualunque posto dovessimo essere in futuro, dovremmo vestirci con le nostre tutine di Pikachu e Koala ed uscire in pubblico. Ridiamo sempre di questa cosa, ma l’abbiamo presa anche sul serio.

Ora possiamo litigare stupidamente per un nonnulla, possiamo impiegare mezz’ora a scegliere un orribile film su Netflix, o svegliarci con la luna storta e discutere su chi dei due debba alzarsi per primo per usare il bagno o preparare la colazione, ma nell’armadio, tra i vestiti eleganti o le giacche da indossare in ufficio, ci sono le nostre tutine di Miss Pikachu e Mr. Koala, a ricordarci il modo singolare ma romantico di come ci siamo incontrati.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×