scrivi

Una storia di P3PP4R10

Questa storia è presente in 3 magazine

Guarda tutti

Lunario musicale del lockdown

Ciò che non è in mezzo alla strada è falso, derivato, vale a dire: letteratura.

1K visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 07 febbraio 2021 in Fumetti

0

Domani potrete completare la distruzione del vostro mondo. Domani potrete cantare in paradiso sopra le rovine fumanti delle vostre città terrene. Stasera però vorrei pensare a un uomo, a un individuo solitario, a un uomo senza nome né paese, un uomo che io rispetto perché non ha assolutamente niente in comune con voi: me stesso. Stasera mediterò su ciò che io sono, su quello che sono stato per la maggior parte del tempo. Torno indietro, solo con la mente, ma è già qualcosa, mi lascio trasportare dal ricordo e uso come mezzo per spostarmi, oltre alla memoria, il suono, la voce e gli strumenti che mi hanno accompagnato, lungo questo viaggio, per strada, fino al punto esatto dove mi trovo ora, in questa stanza, con questo laptop, che tengo acceso anche più del giusto, come estensione ormai definitiva della mia persona, di questa anima. Si dice che sono solo oggetti, forse è vero, ma da come una persona tiene una macchina, un telefonino, e perché no, un computer, puoi capire tante cose, forse troppe. Poi ci sono i feticci, quelle cose che devi portarti per forza di cose dietro, come quella inseparabile foto, ricordo di quando avevi tanti chili in meno, tanti, troppi capelli in più, ma anche una faccia da cazzo, di ragazzino imberbe e impertinente, spavaldo e fiero. Spavaldo e fiero non lo sono mai stato, ma ci sono stati dei grandi compagni di viaggio, non dirò amici, perché che cos’è un amico, ma a volte si incontra un artista, un musicista, un poeta e perché no, un cantastorie, che ti aiuta a saltare, di brano in brano, di accordo e disaccordo, da un punto esatto della tua vita, dove non vorresti più trovarti, dove non saresti più in grado di resistere un momento di più. Questo sono io, a diciassette, ventidue, ventotto, trentacinque e dodici anni. Ho scelto nove capitoli e qualche compagno di viaggio in più, per raccontarvi quello che è stato il mio viaggio, musicale, spirituale e fisico. Mi sono spostato molto di più con la mente, con la fantasia e con certi dischi che mi hanno fatto capire molte cose, specialmente di me stesso. Non sono tutti necessariamente dei capolavori e non sono forse gli artisti che preferite ascoltare, ma sono gli artisti che hanno segnato la mia vita, che hanno contribuito ad arricchire il mio bagaglio di esperienze, a fortificarmi, passo dopo passo, canzone dopo canzone. Qui troverete Bruce Springsteen, Van Morrison, Bob Dylan, Johnny Cash, Dire Straits, Chet Baker, Neil Young, Tom Petty e David Gray, ma anche Jack Kerouac, William Shakespeare, Federico Garcia Lorca, Henry Miller, parole, versi, suoni, strade, situazioni. Ci troverete gli amici di sempre, spero ci troverete in fondo, anche voi stessi, i vostri ricordi. Non c’è niente di speciale in quello che ho scritto, non sono quel tipo di autore che crede di essere meglio del suo lettore, e nemmeno mi interessa diventarlo. Non è questo il mio scopo. Il mio obiettivo è quello di farvi tornare indietro con la mente, fino a giorno in cui siete stati felici, tristi, disperati, innamorati, eccitati, frenetici, elettrici. Ve lo ricordate? Io me lo ricordo, motivo per cui sono tornato sul viale dei ricordi e ho percorso a ritroso la mia strada, per poi tornare al punto di partenza, questo. Buona lettura, buon viaggio, buona vita!


"L'unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi." (Marcel Proust)


In fede, Vostro

Dario Greco


Per chi fosse interessato ad approfondire il Lunario musicale clicchi qui:

http://thewildtheinnocentandthesaint.blogspot.com/2020/12/lunario-musicale-del-lockdown.html

Tutte le illustrazioni sono opera di Elena Artese
Tutte le illustrazioni sono opera di Elena Artese

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×