scrivi

Una storia di FrancescoAltrui

Questa storia è presente nel magazine La mia Grecia, tra versi e riflessioni

Ho intenzione...

(nel nuovo anno...)

367 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 01 gennaio 2019 in Storie d’amore

0

La Grecia mi piace.

Ho intenzione di tornare sul vecchio vulcano e visto che inizia l'anno, mi sembra un buon proposito.

L'unico posto in cui mi possa sentire come sono: incantato dalla beatitudine, arso dal sole e dalla vita, piangente di gioia e dolore e nero come la sabbia. L'altro posto al mondo, il primo, saresti tu, ma qui tornerei sul discorso della missione suicida e rischierei di ripetermi.

L'unico posto in cui senti unirsi i secoli passati, l'umanità tutta e ciò che verrà. L'unica chiesa naturale al mondo, insieme a un prato con sopra un cielo stellato. Quella in cui entri, fai silenzio e chiunque tu veda passare e tu guardi negli occhi ti capisce al volo e tu capisci loro.

Perché nel fondo del fondo degli esseri umani ci sono almeno un paio di cosine che ci toccano tutti, ci entrano in profondità, forse cose di cui siamo fatti, forse cose che non si possono dire... ma quando arrivi lì te ne rendi conto subito.

<< Allora è questo, il luogo >>

La Grecia mi piace.

Perché nel calore, nella lentezza, nella rabbia, nella gioia, nella voglia di ridere, c'è tutto ciò di cui siamo fatti e che abbiamo costruito. Negli anni, nei secoli, nei millenni. Insieme. Ciò che un'umanità grama e instupidita, irrancorita (non si dice 'irrancorita'? Chi se ne frega), vede come un inutile orpello. Poco pragmatico, sentimentale, sciocco, o forse solo e semplicemente inutile; ed è talmente inutile da essere la radice della nostra storia.

La Grecia mi piace.

Perché mi scambiano per greco, perché ho la faccia giusta, perché le nostre radici sono comuni, perché le cose in comune sono comuni. Perché un ragazzo giovane ha scritto un'ode durante i moti di indipendenza, che è diventato l'inno nazionale. Chi mi ricorda, questo?

Perché ha avuto dittature e ne è uscita, ha avuto guerre e ne è uscita, ha avuto disgrazie e ne è uscita, ha avuto terremoti e incendi e ne è uscita. Chi mi ricorda, questo?

Perché è una Repubblica Democratica con un Presidente della Repubblica (scusate le maiuscole, a ste cose ci credo e le sento) il Consiglio dei Ministri e via via. Chi mi ricorda, questo? Perché sono stati i primi a parlare di Democrazia e Repubblica. Chi mi ricorda, questo? No, stavolta gli inglesi, siamo fuori tema...

La Grecia mi piace.

Perché al sole e davanti a quello spettacolo inevitabilmente pensi alla bellezza durissima della vita, alla poesia del mondo e - dammi dello sciocco - in pratica, penso a te.

Tornerò sul vecchio vulcano, molto probabilmente.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×