scrivi

Una storia di Emma88

Racconti classe 4°B liceo Carducci Ferrara

175 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 02 marzo 2019 in Viaggi

Tags: #deltapo

0

Eleonora, Giulia, Giada, Federico
Eleonora, Giulia, Giada, Federico

Corsa per la sopravvivenza


Il sole sta tramontando. Come ogni sera io e il resto del branco usciamo allo scoperto per cercare di continuare a vivere ancora per una notte.

Il mio nome è Naia, come quello di mio padre, ucciso da due cacciatori quando io ero ancora un cucciolo. Nome importante il mio. Sono l’alfa del gruppo, come lo era il mio vecchio. Spesso desidero vivere non sopravvivere.

Mi chiedo come sarebbe la nostra vita se non dovessimo scappare ogni qual volta ci rechiamo alla ricerca di cibo. Gli umani non capiscono. Abbiamo bisogno di carne, per i cuccioli, per le lupe che allattano, per sfamarci. Facciamo parte della catena alimentare, ma questo viene visto come un male infatti siamo temuti e cacciati.

Dopo che parecchi di noi sono stati uccisi dagli umani abbiamo deciso di percorre ogni notte decide di Km per procurarci il cibo.

La mia casa si trova a Piacenza, a oltre 200 000 m da Ferrara dove riusciamo a trovare cibo a volontà.

Abbiamo iniziato a predare degli strani animali, hanno il pelo folto e marrone, denti aguzzi di color arancio acceso e una lunga coda che assomiglia a quella dei topi. Ma la cosa strana è che questi ratti enormi riescono a nuotare, creando la loro tana negli argini dei canali e/o dei fiumi.

Dopo ore di corsa sento sotto le zampe il terreno sabbioso, le unghie affondano ad ogni passo.

Le sento, il loro forte odore ci punge le narici. Ci avviciniamo. Ora le vedo. Io per primo scatto in avanti, i muscoli sono tesi, gli occhi fissi sulla preda. Gli altri mi seguono e mi sostengono, così in un batti baleno ognuno di noi tiene la propria preda tra le fauci.

In men che non si dica ne rimangono solo le fragili ossa. Ormai sazi ci prepariamo ad affrontare il viaggio di ritorno, con la speranza di non incontrare cacciatori sul nostro cammino. Siamo pronti a rischiare ancora.


Laura, Chiara, Monica, Matilde

lupa e i suoi cuccioli
lupa e i suoi cuccioli

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×