scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Alcuni Consigli

138 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 24 gennaio 2020 in Altro

Tags: #amore #consigli #depressione #problemi #vita

0

Dicono da sempre che, nella Vita, le uniche sole due certezze sono la Morte e le Tasse.

Sulla Morte siamo tutti d’accordo; sulle Tasse non direi, visto che in Italia c’è un numero sempre più consistente di persone che non le pagano…

Ritengo che l’unica vera cosa certa, in questo disordinato e confusionario Trip terreno che chiamiamo “Vita”, sia che NON CE LA PUOI FARE.

Qualunque strategia inventi

In qualunque modo ti organizzi

Qualsivoglia piano tu progetti

Qualsiasi cosa tu faccia…NON CE LA PUOI FARE: VA SEMPRE TUTTO IN UN ALTRO MODO.

E’ inutile che ti incazzi.

E’ inutile che tenti altre strade.

E’ inutile che ti scervelli, tentando di trovare la soluzione al problema.

E’ inutile che piangi sul latte versato.

E’ inutile che te la fai prendere male.

La vita è così, “nu cacamient’e cazz”…

Evidentemente c’è qualcosa, o qualcuno, che si diverte sempre un sacco alle tue spalle.

E quindi…

Non fare progetti a lungo termine.

Non sognare, o almeno sogna ma per goderti le potenzialità del tuo cervello e senza crederci veramente.

Evita di riempire anche il più piccolo cassetto che hai con i tuoi sogni: ti farà soltanto stare male riaprirlo, dopo tanto tempo, e ritrovarli lì tutti impolverati e magari ammuffiti.

Non ipotizzare avvenimenti futuri.

Non cercare mai di programmare il futuro.

Non provare mai nemmeno a agire e comportarti in modo da rendere migliore il tuo futuro.

Non crogiolarti in desideri che difficilmente potrai realizzare.

Non pensare mai di avercela fatta, anche se ci sono soltanto prove a sostegno di questa tesi.

Non sentirti mai in diritto di essere felice.

Vola sempre basso.

Non sentirti mai arrivata/o, e non sentirti mai in cima: basta un istante e, voltandoti, potresti accorgerti che sei misteriosamente finita/o di nuovo ai piedi della montagna da scalare.


Goditi le stronzate, quelle che ti sembrano prive di senso e che hai paura a goderti perché la gente potrebbe dire che sei una persona immatura.

Sii più frivola/o.

Non prendere spunto dalle vecchie generazioni: vivevano in tempi in cui si poteva ancora sperare nel futuro e vivere in funzione di esso.

MANGIA QUELLO CHE CAZZO TI PARE

BEVI QUELLO CHE CAZZO TI PARE

FUMA QUELLO CHE CAZZO TI PARE

Dai piena libertà al tuo vero io, vivi senza problema ogni sfumatura della tua identità e del tuo orientamento sessuale.

Fatti i cazzi tuoi.

Non giudicare.

RIDI.

Ridi tanto, ridi spesso, ridi il più possibile, ridi di cose assurde, di cose che fanno ridere solo te e nessun altro capisce…

Ridi anche per film di Pieraccioni o Zalone, ridi per Pintus: non ti comprendo e non ti voglio come amica/o, ma se ti fa stare bene fallo, cazzo!

Ridi per le cose sbagliate, ridi cinicamente, ma ridi, cazzo: la vita fa abbastanza schifo ma questo non significa che la si debba passare piangendo!!!




Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×