scrivi

Una storia di GeorgeDebilatis

GLOOMY HOOLIGAN

sottotraccia aspra

94 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 05 dicembre 2019 in Poesia

Tags: #martello #e #mistica

0

In uno slargo poso attrezzi e anelli,

collane etniche e paradossi buddisti:

l'intento a essere migliore

tenendosi il vecchio vizio.


Osservo tutto il mucchietto, e annuso il bruciato

che l'aria mi trascina alle narici, una pira

da qualche parte: Gange? Vientiane?

O solo me stesso, che senza accorgermi brucio?


Può essere ossigeno, come può essere disincanto.

Giungla o asfalto metropolitano: ovunque inseguo

una disciplina dei sensi, ma mi sfugge in ogni momento

rapprendendosi, invece, intorno al fuso di un "certo" destino.


Occorre allontanarsi, piegare a sinistra

e poi sempre diritto, sino al banyan isolato all'apice

della strada. Un po' spento forse;

Ma non esiste nulla che non si possa riavviare.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×