scrivi

Una storia di Anaxillaplaisir2020

Questa storia è presente nel magazine Volevo solo averlo addosso

Ep. 4 - L'anello di congiunzione

579 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 14 ottobre 2020 in Erotici

0

E' disteso sotto di me, ed io lo cavalco. Mi ha alzato sul suo perno, e sto eretta completamente. Lo sovrasto, eppure e' lui che mi domina. L’anello di congiunzione tra noi è il suo pene, piantato nelle mie viscere come un chiodo di ferro.

Non posso fuggire, il legame è troppo forte, se mi muovo sento il ferro che mi penetra ancor di più, se mai fosse possibile.

Altri uomini mi toccano, usano la mia bocca, le mie mani al servizio del loro piacere, i loro peni e le loro bocche strumenti del mio. Ma non hanno viso, e non spezzano il nostro sigillo. Egli con le mani carezza le mie grandi labbra; le carezze addolciscono la durezza del ferro, che implacabile mi trafigge.

In quella posizione ci guardiamo, e quello sguardo dice tutto quello che non potremmo dirci, ma soprattutto quello che vorremmo tenere per noi. L’eccitazione sui nostri visi ci regala sguardi dolciastri ed ansimanti, in balia delle onde del desiderio . E in quel momento siamo completamente esposti, senza controllo, come libri aperti. In silenzio ci respiriamo, ci beviamo. In silenzio parliamo. Ci scambiamo sfumature di colore del filo invisibile che ci lega. Non si sa quanta parte del filo sia la sua e quanta la mia, visto che lui conosce la mia ed io la sua.

L'amore e la passione si fondono, in un favoloso connubio di piacere e di dipendenza.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×