scrivi

Una storia di SiriusLee

Happy Ending (3:52)

223 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 15 febbraio 2019 in Storie d’amore

Tags: #SilverLiningsPlaybook #IlLatoPositivo #Film

0

"Ma dove diavolo si è cacciata?" Appena aveva saputo da suo padre che si era allontanata subito dopo la gara di ballo, Pat era immediatamente uscito dall'albergo per cercarla; poteva essere dovunque, poteva aver svoltato per qualsiasi vicolo, poteva essere salita su qualsiasi autobus.

Scelse di seguire la via che gli tracciavano i lampioni, che mentre correva gli sembravano scie luminose impazzite che gareggiavano insieme a lui.

La trovò qualche isolato davanti a lui, anche lei correva a velocità elevata; d'altronde si erano allenati entrambi costantemente, negli ultimi tre mesi: "Ehii!" urlò Pat, mentre l'aveva ormai raggiunta; appena si sentì toccata sul braccio, Tiffany si girò, di colpo paonazza:

"Mi vuoi lasciare in pace? Te lo chiedo per favore!"

Pat non si lasciò intimidire dalla sua grinta mista a rabbia: "Aspetta, ho un'altra lettera, l'ultima; se la leggi, non dovrai rivedermi mai più".

Nell'ultimo mese Tiffany aveva consegnato alcune lettere scritte da Pat indirizzate a sua moglie, così da convincerla che lui era cambiato e che avrebbero potuto ricominciare daccapo.

"Che gran puttanata"

"Si, lo so. Tu leggila"

"Cara Tiffany..." quelle due parole le fecero rallentare all'istante il battito cardiaco; quella lettera stavolta era per lei: "..so che hai scritto tu le lettere a mia moglie, per farmi riavvicinare a lei..." il battito stavolta quasi cessò il suo moto continuo; "...il solo modo di assecondare la mia pazzia..."

"...era fare qualcosa di pazzo tu stessa. Grazie. Io ti amo. L'ho saputo nel momento in cui ti ho conosciuta; mi dispiace di averci messo tanto a capirlo, ma ero rimasto bloccato. Pat.

L'ho scritta una settimana fa."

"L'hai scritta una settimana fa? Mi hai fatto mentire per tutto questo tempo?"

"Sì, è così. Cercavo di essere romantico, per una volta." Lo disse con un velo di malizia mista al divertimento, ma era sincero.

"Tu mi ami?"

"Sì, ti amo". Anche questa volta era sincero.

Quelle erano le parole che Tiffany sognava dal primo momento, da quando l'aveva incontrato, a cena da sua sorella, con quella larghissima divisa degli Eagles, con quello sguardo da svalvolato completo, con quella ossessione continua per un lato positivo che lei non aveva più visto, né cercato, dopo la morte di suo marito.

Sentì tutta la stanchezza che si portava dietro caderle sulla fronte, poi sulle palpebre, finché non arrivò agli occhi, già colmi di lacrime; lo guardò ancora per qualche secondo.

Poi si avvicinò al suo viso, abbandonandosi a lui, aggiungendo solo una parola: "D'accordo".

Abbandonò il buio, e baciandolo accese un piccolo lumino nel suo cuore.


PAT

"Domenica è di nuovo il mio giorno preferito; mio fratello e Ronnie giocano di nuovo a carte sul tavolino in salotto, parlando di football; mio padre piazza l'ennesima scommessa sportiva con Randy, sicuro di vincerla anche stavolta, mentre mia madre e Danny si danno da fare in cucina."

"E' tutto come prima. O quasi. Adesso c'è anche lei, che sorseggia una tazza di caffellatte appoggiata alla porta della stanza. Mi sta guardando, ed io sto guardando lei. Si avvicina e si siede su di me, è come se tutto questo fosse sempre stato così.

Guardo fuori dalla finestra: le nuvole hanno lasciato lo spazio ad un sole primaverile. Torno su di lei: le ombre hanno lasciato il posto al suo soffice sorriso, nascosto per tutto questo tempo. E' lei il mio lato positivo."

Happy Ending.



Gli ultimi 3.52 minuti del film Silver Linings Playbook - Il lato positivo, di D. O. Russell


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×