scrivi

Una storia di BeppeGVida

Un aiutante ricorda Mister Luna maestro di vita…

588 visualizzazioni

5 minuti

Pubblicato il 22 novembre 2019 in Avventura

0


Foto: Gina Lollobrigida e MisterLuna 1980


Per conoscere qualcosa della vita di Mister Luna, anche la fantasia ha incontrato limiti… fin quando, un’idea fulminante s’è fatta breccia, nel vissuto del personaggio misterioso, quanto affascinante, del mondo del jet set internazionale, Mister Luna.

La curiosità si è arricchita quando dalle cronache si è venuti a conoscenza che una giuria di circa cento personalità dello spettacolo, della cultura, della mondanità parigina e nostrana hanno incluso nei 10 uomini e le dieci donne, ritenuti più eleganti del mondo, Mister Luna. Il periodico di Parigi The Best pubblicò l’evento; così fece il messaggero, quotidiano nazionale. La “Camera della Moda Italiana” unitamente a alla “Camera della Moda Francese” hanno conferito l’ambito attestato.


Il giornalista che per primo ha acceso la curiosità è stato Massimo Gargia firmando insieme all’ora Presidente della Camera della Moda Italiana l’avvocato Goracci l’elenco degli insigniti.

Per cercare notizie su Mister Luna si è cercato tra le persone più vicine a Mister Luna, il suo autista personale. Un cinquantenne già sotto ufficiale dell’arma.

Ci racconta che è stato per volontà di Mister Luna, addestrato dalla Rolls Royce come si conduce la prestigiosa vettura.

Ci racconta, per cercare di sviare domande su Mister Luna in che cosa è consistito l’addestramento alla guida della Rolls Royce Silver Shadow. Lo ascoltiamo poi cominciamo con garbo e cautela a chiedere che tipo di datore di lavoro era per lei Mister Luna.


Risponde con qualche perplessità ed infine accetta di concedere l’intervista purché avvenga per appagare una curiosità legale, priva di interpretazioni clamorose dalle quali insorgerebbe protestando.

Egli è reticente. La sua discrezione risente della sua formazione, inclusa la disciplina tipica dell’arma, che vincola e regola i comportamenti.

Però sapendo di non venire meno ad un’etica, accetta, di parlare in generale senza calcare la mano su questo o quel episodio.

Era una bella giornata e il buon umore non mancava. Inoltre un giorno di sole a primavera inoltrata è un incanto, predispone chi vive un periodo di riposo a condividere ricordi di grande qualità.


L’autista personale di Mister Luna dice che ove alloggiava Mister Luna, anch’egli aveva analogo privilegio: alberghi di lusso, così analogamente nei ristoranti. Gli veniva richiesto di togliersi guanti neri e il berretto distintivo della sua attività, era un amico per chi li osservava.


Dopo il preambolo cominciò a raccontare episodi vissuti, che sono rimasti nella sua memoria. Racconta di una mattina che portò Mister Luna alla villa sull’appia antica di Gina Lollobrigida per condurli - Mister Luna e Gina Lollobrigida - a un appuntamento con un “vecchio” e caro amico in visita di cortesia. L’amico era Sergio Pizzetti allo stabilimento di via Scorticabove sulla Flaminia.

Mentre le persone si sono intrattenute per qualche ora con l’ospite, l’autista si era fermato in portineria a conversare con l’addetto del più e del meno della vita che si conduceva nel grande, sproporzionato stabilimento, “Dell’Industria della Poltrona Pizzetti”

Che a quel tempo aveva circa seicento dipendenti.


Al ritorno, racconta a Mister Luna, argomenti che sembravano pettegolezzi di nessun rilievo apparente, normali: alti e bassi delle maestranze e altro di poco conto. Mister Luna lo ascoltava per cortesia non essendo disponibile a conversazione mentre era alla guida.

Dopo la visita romana, il racconto iniziato dall’autista, ha fatto seguito notizie che hanno rattristato Mister Luna.

L’innocente visita della star con Mister Luna, agli stabilimenti, e la sosta in portineria, i personaggi con tutto l’apparato a corredo, Gina Lollobrigida, Mister Luna, la Rolls Royce blu Silver Shadow, l’autista, è diventata da quel momento come una visita interessata all’acquisizione dello stabilimento in crisi.

Ad una cena a Bologna con Mister Luna La senatrice Maria Maiani Noia, allora sindaco di Torino, parlando con Nanni Nisticò, capo dell’ufficio stampa del partito socialista di Craxi si interrogavano cosa potevano fare per una azienda così importante per Roma sull’orlo del dissesto. Tale notizia è di fonte certa.

^^^

Una mattina di un giorno qualunque sul tardi arriva a Bologna Renato Guttuso. L’autista con la Rolls si avvia con Mister Luna per ricevere l’illustre ospite, atteso poi dalla signora Anna moglie di Mister Luna per l’ora di pranzo dopo che con Mister Luna e Renato Guttuso avranno finito di lavorare ad un progetto comune.

L’autista ricorda che rimase a disposizione fino a notte inoltrata, in quanto Renato Guttuso, finita la giornata con Mister Luna lo ha accompagnato a Roma a Palazzo del Grillo.

Nel viaggio dice al maestro che aveva un figlio medico anestesista

il suo sogno sarebbe che il figlio potesse venire a Bologna, all'ospedale San Orsola, di prestigio internazionale per unirsi alla famiglia che vive a Bologna.

Detto fatto… Guttuso ha reso reale il sogno del padre del medico. Siamo nel 1981.

^^^

Marta Marzotto propizio l’incontro tra Mister Luna e Renato Guttuso. Molti fatti artistici nacquero dal sodalizio. Uno spicca tra i tanti, il Memorial a ricordo della strage del due agosto 1980 alla stazione di Bologna, progetto non realizzato data l’ingente spesa. Il sindaco Prof. Zangheri aveva indicato i Prati di Cavaione, area ritenuta da Mister Luna adatta dove edificarlo. Ora il progetto sembra si trovi al Mambo Galleria d’Arte di Bologna. Sembra ne sia custode la prof. Secci.


Si è fatta sera l’intervistato avrebbe raccontato i sei anni passati alla guida della Rolls Roice di Mister Luna… con il racconto ha fatto conoscere l’architetto Mister Luna. Una persona che si è occupato di arte architettura e design.

Ha licenziato la sua griffe Mister Luna per il settore cosmesi per l’Italia alla Perla Line.

Non è stata una intervista esaustiva, molto dovremo ancora cercare per dare un profilo meno generico che appaghi la tante curiosità per un certo tipo di pubblico…


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×