scrivi

Una storia di Albert5454

La pendola.

Il senso del tempo.

166 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 07 agosto 2019 in Altro

Tags: #giorni #orologio #pensieri #Tempi #vita

0


E questa pendola di fronte a me continua a battere ogni singolo secondo mentre, nello splendido silenzio, si ode solamente il meccanico ticchettio del suo andirivieni. Ogni oscillare del suo pendolo sembra raccogliere in sé attimi del tempo che ci è stato donato. Tempo impalpabile che ci sfugge dalle dita e che inesorabilmente procede diritto nel suo cammino. Questa sensazione provo a ricostruirla nella mente rivedendo questo metronomo degli attimi come una clessidra in cui ogni granello raccoglie una traccia di vita. In lei osservo la parte alta ancora ricca e carica di granelli, ma resta la parte inferiore quella che metto ancor più a fuoco.Ora sembra divenire reale nella mente la parte inferiore di questo antico strumento e così noto che è oramai quasi completamente zeppo, con lo spazio restante che si riduce ad ogni granello che vi si aggiunge. Ogni granello sembra guardarmi riproponendomi il raccolto eseguito nella vita. Mi assale la voglia di osservarla sempre più, di accarezzarla per sentire il profumo del tempo oramai vissuto, quello usato, sfumato.


Stasera, ogni granello sembra essere frutto di un ricordo. Granelli ridenti felici. Granelli stanchi. Granelli preoccupati. Granelli di attimi, giorni, anni trascorsi in serenità. Altri allo sguardo sembrano apparire scuri e li percepisco raccogliere i dolori, le ansie le sconfitte che la vita mi ha fornito. Quelli nella parte sopra ora sembrano parlarmi Sembrano dirmi: “Sotto vi è il bilancio del tuo tempo trascorso, trattaci bene noi che siamo ciò che arriverà”.

Cosi pensi a quanto hai ancora da dare, da costruire, da vivere.

Pensi che avrai tempi solo per quanto vuoi e vorrai. Avrai tempo per riprendere fiato e rallentare la corsa. Per tentare di vivere con una serenità mai provata prima.


Sai che non avrai più tempo per i noiosi o per chi pensa di essere eterno. Non ascolterai più chi non sa impegnarsi per il bene comune. Non avrai più tempo per i ripetitivi e per chi non conosce il ridere di sé stesso. Allontanerai dai tuoi giorni chi non sa voler bene. Non avrai tempo per chi corre in auto giocandosi la vita e neppure per chi vede tutto sbagliato senza un briciolo di colore. Non avrai tempo per coloro che non intravedono il bello in un discorso lineare, in uno stabile costruito pulito con simmetrie che amplificano luci ed ombre. Nessun tempo per coloro che non si infiammano l’anima vedendo un’albero vestito a festa con i colori d’autunno. Non donerai più tempo ai pieni di sé ne a coloro che non sanno fermarsi per ascoltare il silenzio. Non avrai più tempo per coloro che sanno tutto, ma non intravedono le armonie entusiasmanti racchiuse nell’universo. Non ti andrà più di sprecare un sacro secondo con chi non ha dubbi, con chi pensa di:” Avere in tasca la sapienza”.


Avrò tempo per gli amici sinceri, quelli che ci sono sempre. Per il sorriso, la parola di un’amica. Per un amore storico ma che riscalda ancora. Avrò il tempo giusto per parlare ai tramonti e per l’odore d’incenso rinchiuso nel silenzio di una chiesa. Avrò ore per la voce di un fiume che urla in piena. Darò importanza ad ogni singolo granello che nella clessidra cadrà, vivendolo, ascoltandolo, facendo il meglio per il prossimo tempo. Avrò del tempo, si tanto tempo per quelle cose che hanno un’anima. Per far sì che non vi sia mai una carezza in meno, una carezza non data. Avrò tempo per il rumore dei tuoni e per il profumo dell’erba tagliata di fresco. Avrò tempo per un’umanità, vera, onesta e sincera in modi e pensieri. Avrò tempo per quanto ritengo giusto.


Ho inscatolato e messo via molto. Ora vi è spazio per ciò che arriva e quanto arriverà. Vi sarà molto tempo per le cose buone e ritenute preziose dall`anima. Perché sono quelle che restano e resteranno sconfiggendolo il tempo. Continua pendola, continua con il tuo battere. Io, cresciuto, ora so cosa fare. Albert.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×