scrivi

Una storia di Manila

Le avventure di Pin

La strega buona

313 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 17 gennaio 2020 in Fiabe

0

C'era una volta, nel regno di Francia, un giovane falegname di nome Pin. Pin era un ragazzotto semplice e simpatico, ma aveva un unico difetto, era molto bruttino.
Un giorno, mentre era per boschi a tagliar legna, tra gli alberi sbucò una strega. Pin si spaventò molto e gli si rizzarono tutti i capelli, ma poi la strega gli disse che era una strega buona allora Pin si tranquillizzò. Pin le chiese cosa ci facesse in giro per il bosco, e lei gli rispose che stava cercando i funghi, ma che, siccome oramai si erano incontrati e dato che lei era una strega buona, Pin avrebbe potuto chiedergli di esprimere un desiderio. Pin ci pensò un po' su, e poi le disse che avrebbe voluto diventare bellino. La strega allora fece grandi cerchi con le braccia e disse pam pem pim il ragazzotto diventa bellin. Pin allora, diventato tutt'un tratto bellino, ringraziò la strega e tornò verso casa fischiettando tutto contento.
Sua mamma quasi non lo riconosceva da com' era cambiato! Subito dopo che il figlio le ebbe raccontato quello che era successo nel bosco lei andò a riferire il tutto alle amiche e in paese organizzarono una grande festa con i fuochi, i balli e le trombe, tutto in onore di Pin che era diventato bellin.
Pin era diventato così bellin che fuori da casa sua venivano tutte le ragazze del paese ad aspettare di ricevere un suo bacio e allora lui, per non far torto a nessuna, dava i baci un po' di qua e un po' di là e dava così tanti baci che quasi gli facevano male le labbra.
Dopo qualche tempo Pin si accorse che la situazione stava diventando veramente pesante perché le ragazze si spingevano e si tiravano i capelli per ricevere un suo bacio, e allora decise che era giunto il momento di andare via dal paese. Preparato il fagotto e salutato per l' ultima volta la mamma che gli disse con le lacrime agli occhi "Mi raccomando Pin, stai attento", partì per i boschi.
Andò un po' in giro e in ogni paese in cui si fermava le ragazze facevano di tutto per un suo bacio.
Pin però dopo un po' si stancava di darle i baci e allora si rimetteva in viaggio, e continuò a girare in lungo e in largo per tutta la Francia cercando un posticino tranquillo ma ovunque si fermasse c'era sempre qualche ragazza che voleva questi benedetti baci.
Pin alla fine, stanchissimo e anche un po' affamato perché non si fermava da giorni, si sedette un attimo su una pietra per prendere fiato.
Allora per caso girò lo sguardo indietro e vide una tale folla di ragazze che lo seguivano e piangevano, e urlavano e si sbracciavano per arrivare per prime da lui.
Pin era tristissimo perché era stanco di dare baci e pensò che avrebbe dato tutto l'oro del mondo per tornare bruttino. Allora da dietro un albero spuntò la strega buona e fece pum pam pim il ragazzotto torna bruttin. E quindi Pin, tornato bruttino, si fermò nella locanda del paese più vicino e fu felice perché finalmente potette stare un po' in pace. Anche se, quando andò nel letto a coricarsi, pensò che in fondo in fondo un po' gli dispiaceva che le ragazze non volessero più dargli i baci ora che era ritornato bruttino.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×