scrivi

Una storia di Maricapp

Questa storia è presente nel magazine Col cuore

Compagne di strada

Legami indissolubili

244 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 01 novembre 2018 in Spiritualità

0

Sono venuta al mondo con te, piccola ed impaurita come te, sperduta come te davanti a quel gigante che si presentava a noi come La Vita.

Ricordi quanto siamo state felici insieme durante la nostra infanzia? Sempre per mano, sempre spensierate, fiduciose, innocenti.

Ed i primi batticuori? Oh sì, quelli! Mi avresti regalata se solo per un momento avessi percepito tra un palpito e l'altro la mia presenza. Incosciente ed inesperta , mi avresti buttato là, tra le braccia insensibili di un ragazzino che passava per caso e se ne andava più velocemente di come era arrivato.


No, non mi sono mai arrabbiata con te perchè sapevo essere quelli passaggi obbligati che toccano a tutti, uomini o donne che siano. E poi non mi si può regalare, tantomeno vendere, nonostante le convinzioni umane. Io torno sempre per restare, non abbandono mai chi mi è stato affidato.

Ho gioito con te ed ho sofferto con te, abbiamo vissuto tanto, non ci siamo mai arrese neppure nei momenti in cui arrendersi sembrava essere l'unica scelta possibile.

Avanti, sempre avanti, é stato il nostro motto e la nostra bandiera e continua ad esserlo ancora, dopo tanti anni di legame stretto.


Sono felice di essere arrivata con te in questo momento dell’ esistenza, momento in cui senti

forte la mia presenza.

La consapevolezza della mia importanza ti fa vivere meglio, in sintonia con quello che ci circonda, anche se ciò che ci sta intorno non è certamente una consolazione per me, ma nemmeno per te.

Con gli anni hai finalmente capito che mi basta poco, anche solo un briciolo di allegria o di serenità , per farmi stare bene dentro di te.


E quando mi sono sentita toccare da pensieri lievi ma pesanti di sentimenti importanti, quando ti ho sentita pensare che qualcuno era riuscito finalmente a raggiungermi, capirmi ed apprezzarmi, allora sì sono diventata veramente leggera, come non lo sono mai stata.

E tu mi hai sorriso, e là fuori mi hanno capita, e noi ci siamo sentite, anche se solo per un momento perchè abbiamo paura ad andare oltre, ci siamo sentite felici.


Quanto abbiamo aspettato, penato, quanto difficile è stato ed è tutt'ora attraversare La Vita!

Ma tu ci hai messo tutto quello che era a tua disposizione: la volontà, la disperazione, la passione, l'amore, il dolore, la speranza ed anche attimi di felicità.

Ed io, da parte mia, tutto ciò che ci si aspetta da me: la mia presenza sempre e, nel bene e nel male, i miei importantissimi irrinunciabili 21 grammi

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×