scrivi

Una storia di Morgana74

IL VANESIO SCRITTORE

Il dolore del Silenzio

127 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 11 febbraio 2019 in Altro

Tags: #attualit #silenzio

0

La preme decisa con quel tratto fluente... descrive con scrupolosità i fatti, la sua arma il sapere ed il suo mezzo l’inchiostro.

Sebbene se si abbia sensibilità si noterà assenza di colore, veridicità e soprattutto emozione.

Parole scalze, pensieri contusi… genuflessi a gesti ancor peggio..celati.

Ci sono trame ingabbiate fra le dite di questi scrittori,

Anime perse, identità cancellate furtivamente nascoste in un dolore più grande, che nel silenzio grida così forte da nascondere ogni altro “rumore” o gesto che segretamente si nutre del loro essere.

Un sadico gioco di confusione, un retaggio di memorie usato per prosciugare lo spirito altrui.

Fra queste dita che magistralmente sorreggono chi sa mentire e celarsi dietro il carisma…

Ci sono le urla disperate di donne inghiottite dal silenzio; a cui vengono dapprima spalancate le porte di Speranze e Sogni….ma che lentamente sono strozzate nel loro intimo rinnegando parole, stringendo amarezze, restituendo crudeltà sotto forme che nemmeno riescono ad essere concepite. Di quell'Amore iniziale resta la de programmazione operata con quello stesso bisturi, annientando ogni capacità di reagire e ricordare chi siano state e cosa desiderassero dalla vita .. tranne quell’apparente magia iniziale donata così tutta insieme da togliere il fiato. Quando se ne rendono conto non hanno nemmeno la forza di trattenerne il respiro..e si spingono al suicidio, quello fisico od ancor prima quello di torpore infinito di sé stesse.

Ci sono violenze psicologiche che annientano.

Esistono persone che si avvicinano a mano protesa aperta come si avvicina un cane.. mostrandosi innocui e degni di fiducia, e poi lentamente strozzano… con bugie, svilimenti, grida, disapprovazioni, umiliazioni ed infine senza che te ne renda conto quella mano aperta è diventato un pugno che ti colpisce innumerevoli volte, e la debolezza ti impedisce di reagire per l’Amore che ci si ostina a chiamare tale ma altro non è che una dipendenza usata abilmente per ottenere tutto ciò che l’altro vuole.

Purtroppo anche quando la manipolazione sembra essere finita in realtà non lo è, in quanto prosegue un gioco perverso per annullare del tutto la persona e godere nel vederla piegata nel proprio dolore.

Spesso chi opera questi raggiri, sono persone carismatiche, intelligenti che ingannerebbero chiunque.

Vivono in vetrina ben allenati a celare il proprio io, nutrito proprio in questo modo.

Scrivo Amore come la "A" maiuscola apposta...Se la Sua illusione può far così male spero esista davvero quello vero e che possa rompere queste invisibili catene salvando la disillusione di cui "viviamo".

Ma domandatevi, se questi inganni si muovessero proprio dalle dita che saccentemente scrivono….



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×