scrivi

Una storia di Stegia18

Questa storia è presente nel magazine Fiabe, favole e racconti

Dedicato a me

Come si esprime la felicità?

142 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 08 novembre 2019 in Altro

0

Come si esprime la felicità? Oggi per me è un giorno speciale, perciò apro il computer e scrivo questo racconto dedicato a me.


Mi alzo presto, come ho fatto, per anni, ogni mattina, per non arrivare in ritardo sul posto di lavoro. Nel cielo brillano ancora le stelle e la luna, quasi piena, non è ancora tramontata.

Ma oggi mi copro bene contro il fresco delle prime ore del giorno e mi siedo in terrazza ad aspettare l’alba.

Il cielo si schiarisce pian piano e si diffonde un colore lattiginoso. Poi le nubi nel cielo cominciano ad assumere colori rossastri che presto diventano arancione e oro, mentre si intravede un primo spicchio di sole. Una meraviglia! È proprio vero che alcune delle cose più belle della vita non costano niente. Quando il sole appare nel suo completo splendore, rientro in casa. Faccio una lunga doccia e mi godo lo scorrere dell’acqua calda sulla pelle. In camera prendo tempo per scegliere gli abiti per la giornata e decido per i colori che possono esprimere la mia gioia: pantaloni marroni, sottogiacca di un bel celeste chiaro come il cielo di oggi e felpa verde come le chiome degli alberi del parco comunale sul quale si affaccia il mio terrazzo.

Ho finalmente raggiunto l’agognata meta della pensione e da ora in poi il mio tempo mi appartiene.

Stamani farò visita alle mie amiche e porterò loro in dono le bomboniere, che ho fatto per festeggiarmi: sacchetti trasparenti con confetti e nastri di tutti i colori, perché la libertà è l’arcobaleno della vita.

Nel tardo pomeriggio mi appoggerò alle spallette del ponte per vedere il tramonto sul fiume e osservare gli arabeschi di luce che danzano sull’acqua.

Stanotte scruterò le stelle, la cintura di Orione sopra la mia testa, Cassiopea e l’Orsa Minore più a nord, immaginando i miliardi di anime che hanno popolato il pianeta nei secoli e che ora vagano serene nello spazio infinito, sospinte dal vento astrale. Sognerò modi lontani e strabilianti: quale è la mia buona stella, che mi ha condotto fin qui?


Domani, forse sarà diverso, ma questo giorno sarà per sempre racchiuso nel mio cuore come un gioiello prezioso.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×