scrivi

Una storia di Salvatoremassimo

Questa storia è presente nel magazine Pensieri notturni

OH, MALINCONIA!

Credevo le cose andate fossero perse per sempre

93 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 17 aprile 2019 in Poesia

Tags: #malinconia #notte #ricordo #perdere #ritrovare

0

Galleggia nell'aria estiva la malinconia notturna,

volto nel plenilunio,

circondata dalle luminose stelle del cielo di paese che,

come mirabili visioni,

oscuri presagi,

si intravedono nello scuro cielo nuovo sopra la mia testa,

un cielo di città.

E la mente viaggia, nell'occhio triste assente,

giù per la gola secca, naviga nello stomaco,

in acque fangose e difficili, a vele spiegate e contro vento.

E mi ritrovo a rivivere sere di un anno fa, che sembra passata una vita,

sere di una malinconia uguale a questa,

come se oggi e ieri fossero legati indissolubilmente da un sottile filo metallico,

Oh malinconia!

Credevo le cose andate fossero perse per sempre.

Credevo il passato sotterrato definitivamente da una promessa di futuro.

E invece malinconia, che lega gli istanti,

il presente e il passato,

sicura protagonista del mio futuro,

cosa vuoi dirmi stasera?

Che sentimento strano sei, nessuno capisce ciò che vuoi dire.

Ma sei dolce a cullarmi così, nella calura estiva, nella brezza leggera.

Guardami, volto nel plenilunio, che io guardo te e le stelle di un firmamento

lontano nello spazio come nel tempo.

Ti guardo e soffro,

e ricordo,

e rido,

e dormo.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×