scrivi

Una storia di Intertwine

Questa storia è presente nel magazine Le interviste ai nostri autori

Intervista a Simone Paparazzo: migliore autore di novembre

1.4K visualizzazioni

3 minuti


Nel mese di ottobre a essere premiato con un'intervista era stato Emanuele Visciglio, questa volta invece è il turno di Simone Paparazzo, l’autore con il maggior seguito nel mese di novembre, e per questo si è meritato un’intervista che servirà a farsi conoscere meglio.

Ciao Simone prima di tutto complimenti per le tue storie che tanto seguito stanno avendo sia sul nostro sito che sui social network. Particolarmente seguita è stata la storia “Sinfonia n° 1 – I dolori dell’uomo moderno”.

Il racconto nasce da un'esperienza vissuta in prima persona o immaginata?


Grazie a voi per aver permesso a me, così come a tutti gli altri utenti, di condividere le nostre storie su una piattaforma stimolante come Intertwine.

"Sinfonia n°1 - I dolori dell'uomo moderno"​​​​​​​ nasce in una notte insonne passata sui social a leggere post surreali per quanto deprimenti nella loro superficialità.

Raccontaci qualcosa di te al di là del lato prettamente autoriale.

Cosa fai nella vita? Hai dei progetti che porti avanti?

Sono uno studente presso il Dipartimento di Agraria della Federico II, inoltre lavoro come guida botanica all'Orto botanico di Portici. Mi piace dedicarmi anche al volontariato, specie in ambito ambientale.

Passiamo al lato pratico della scrittura. A cosa non puoi rinunciare mentre scrivi? E qual è il momento della giornata in cui preferisci scrivere?

La cosa che più mi aiuta a scrivere, soprattutto quando ho da stendere un testo lungo, è il suono della pioggia per ore nelle cuffie. Perché sì, su YouTube ci sono registrazioni di ore e ore di pioggia. Il momento in cui preferisco scrivere invece è quello più prossimo alla scadenza, quando ne ho da rispettare una. La tensione mi concentra molto.

In quale genere ti riconosci di più e da cosa trai maggiormente ispirazione per le tue storie?

Non saprei... probabilmente nella fantascienza ho riscontrato il maggior numero di elementi a me affini, anche se raramente ho scritto di questo genere. Spesso la cosa che più accende la mia fantasia sono proprio i meccanismi della narrazione, rielaborare questi processi al momento è la mia spinta maggiore verso alla scrittura.

Hai mai dedicato una poesia o un racconto a qualcuno?

Sì, anche se trovo molto difficile imbrigliare le mie emozioni nelle parole quando sono reali e dirette a una persona esplicitamente, piuttosto che frutto di un lavoro premeditato.

Isaac Asimov
Isaac Asimov

Hai un genere e uno scrittore preferito? Ultimo libro letto?

Un genere davvero no. Il mio autore preferito è Isaac Asimov, con cui è cresciuta la mia passione per la letteratura, anche se ora come ora poche cose mi fanno impazzire come una pagina di Douglas Adams.

L'ultimo libro letto è un saggio, "Florario" di Alfredo Cattabiani. Per restare in ambito romanzi, invece, l'ultimo è l'opera di Erri De Luca, "Montedidio".

Sei iscritto da poco sulla nostra piattaforma ma come pensi che Intertwine possa servire alla tua carriera da autore/scrittore?

Sicuramente la splendida vetrina in cui ora posso esporre le mie opere, non solo con gli utenti Intertwine, ma anche tramite gli altri social in modo accattivante, cosa da non sottovalutare. Mentre il secondo aspetto, notato in un secondo momento, è la possibilità di migliorarmi osservando gli altri autori e lavorando con essi.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×