scrivi

Una storia di Icac0607

Vasco Rossi

storia di un rivoluzionario

142 visualizzazioni

4 minuti

Pubblicato il 05 febbraio 2020 in Giornalismo

0

Vasco Rossi nato a Zocca, un paesino vicino Modena il 7/2/1952

è un cantautore italiano, uno dei più grandi cantautori che ha publicato 33 album, scrivendo più di 180 canzoni con varie collaborazioni. Vanta di più di 800 esibizioni.

Detiene il record mondiale di spettatori paganti in un singolo concerto'' Modena Park 2017''.

Per via del suo stile di vita sregolato caratterizzato da alcol, droghe, donne e tantissimi tour frenetici, finì per impersonare per la prima volta in Italia lo stereotipo della Rockstar.

I suoi stili musicali sono Rock, Hard Rock e Pop Rock. Il Rock è un genere nato negli U.S.A. tra glia anni 50'/60', l' evoluzione del Rock and Roll, ma trae le sue origini da vari generi musicali dei decenni precedenti come Rhythm and Blues e il Country. Gli strumenti musicali principali sono: la chitarra elettrica accompagnata da un basso elettrico e la batteria.

L'Hard Rock nasce negli U.K. nella metà degli anni 60' derivato dal Rock and Roll e il Blues Rock, e da questo nasce l'Heavi Metal. è un tipo di rock più aggressivo con suoni più potenti.

Il Pop Rock è caratterizzato da influenze tipiche della musica pop mischiate con l'aggressività.

Caratterizzato da una strumentazione elettrica e uno stile di esecuzione rock.

Invitato più volte al festival di Sanremo ma sempre classificatosi nelle ultime posizioni.

Il primo Sanremo a cui partecipò porto il brano ''Una vita spericolata''.

Album:

1978-...Ma cosa vuoi che sia una canzone...

1979-''Non siamo mica gli Americani''Brano: ''Albachiara''

1980-''Colpa d'Alfredo''

1981-''Siamo solo noi''

1982-''Vado al massimo''

1983-''Bollicine''

1985-''Cosa succede in città''

1987-''C'è chi dice no''

1989-''Liberi liberi''

1993-''Gli spari sopra''

1996-''Nessun pericolo...per te''

1998-''Canzoni per me''

2001-''Stupido hotel''

2004-''Buoni o cattivi''

2008-''Il mondo che vorrei''

2011-''Vivere o niente''

2014-''Sono innocente''

La canzone più celebre di Vasco Rossi è ''Albachiara''


Significato testo:

la ragazzina alla quale Vasco dedicò la canzone era la figlia di un barista di zocca. vasco la vedeva tornare a casa da scuola. frequentava la scuola media, quindi aveva tra gli 11 e i 14 anni. scrisse il testo nella cucina di casa, in presenza della madre. la musica invece fu composta da Massimo Riva, che l'aveva intitolata "Seveso" (comune milanese dove avvenne una catastrofe ambientale). tempo dopo, Vasco disse alla ragazzina di essere lei la protagonista di Albachiara, ma lei non gli credette, gli rispose che non ci credeva, che doveva essere per forza una più grande, e se ne andò. Vasco descrisse poi questo episodio in "una canzone per te" : " [...] una canzone per te/ e non ci credi, eh? / sorridi e abbassi gli occhi un istante/ e dici "non credo d'essere Così importante" / ma dici una bugia /e infatti scappi via / una canzone per te, come non è vero sei te / ma tu non ti ci riconosci neanche [...]".



Respiri piano per non far rumore
ti addormenti di sera
ti risvegli con il sole
sei chiara come un'alba
sei fresca come l'aria.
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta
nei tuoi problemi
nei tuoi pensieri.
Ti vesti svogliatamente


non metti mai niente
che possa attirare attenzione
un particolare
solo per farti guardare.
Respiri piano per non far rumore
ti addormenti di sera
ti risvegli con il sole
sei chiara come un'alba
sei fresca come l'aria.
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta
nei tuoi problemi
nei tuoi pensieri.
Ti vesti svogliatamente
non metti mai niente
che possa attirare attenzione
un particolare
per farti guardare.
E con la faccia pulita
cammini per strada mangiando una


mela coi libri di scuola
ti piace studiare
non te ne devi vergognare

E quando guardi con quegli occhi grandi
forse un po' troppo sinceri, sinceri
si vede quello che pensi,
quello che sogni....

Qualche volta fai pensieri strani
con una mano, una mano, ti sfiori,
tu sola dentro la stanza
e tutto il mondo fuori


Dichiarazione di Red Ronnie (giornmale online):

Subito dopo Sanremo, dove “Vita Spericolata” aveva simbolicamente vinto il Festival pur essendo arrivata ultima, volevo fare un articolo su Vasco per la rivista Tutti Frutti. Allora la mia forza di giornalista era che fornivo sempre qualche foto oltre agli articoli che scrivevo. Così andai a prendere Vasco nel capannone di Casalecchio dove viveva in quel periodo. Lui si è sempre fidato di me e quindi salì in macchina senza sapere dove lo stessi portando. Poi mi chiese:
“Dove andiamo a fare le foto?”
– Al Roxy Bar
“Il Roxy Bar?!? E dov’è?”
– A Bologna, in via Rizzoli. Perché non lo sapevi?
“No. Ma c’è un Roxy Bar vero?!?”
– Sì. Ma tu il nome da dove l’hai preso?
“Da Fred Buscaglione. Lui cantava che una bionda faceva il pieno al Roxy Bar e suonava perfetto per la canzone”.

''...''E poi ci troveremo come le stars
A bere del whisky al ROXY BAR
O forse non c'incontreremo mai
Ognuno a rincorrere i suoi guai
Ognuno col suo viaggio
Ognuno diverso
E ognuno in fondo perso
Dentro i fatti suoi''...''


un esempio di cantante che si ispira a lui,è Achille Lauro.Con la sua esibizione a ''Sanremo 2019 e 2020'' (Rol-Royce e Me ne frego) paragonato a quando Vasco porto ''bollicine'' a Sanremo nel 1983. In un intervista Achille Lauro parla anche di Vasco definendosi suo erede e lo descrive ( da grande fan) come ''fenomeno della musica italiana''.



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×